in

Real Madrid, Ancelotti è l’uomo giusto per il post-Zidane?

Carlo Ancelotti, uno dei tecnici più vincenti della storia del calcio, torna a distanza di sette anni sulla panchina del Real Madrid: è lui l’uomo giusto per risollevare le sorti dei blancos?

Carlo Ancelotti, allenatore dell'Everton
Carlo Ancelotti, allenatore dell'Everton

Ancelotti-Real, i motivi del no

Il tecnico Carlo Ancelotti ed il Real Madrid sono stati protagonisti di un connubio vincente negli anni passati in cui ci sono stati tanti successi e molte soddisfazioni. Quello che ora si rischia col ritorno del tecnico di Reggiolo a Madrid è la classica minestra riscaldata che può risultare davvero indigesta per tutti.

Tra l’altro, le ultime stagioni dell’allenatore classe 1959 al Napoli ed all’Everton non sono state molto positive, sempre considerando il valore delle due squadre e i relativi obiettivi fissati. Ancelotti sembra vivere quindi una fase calante della sua straordinaria carriera colma di vittorie e l’occasione di tornare al Real Madrid rischia di essere l’ultima spiaggia di una carriera che adesso sta vivendo un piccolo momento di flessione.

Ancelotti
Carlo Ancelotti, tecnico dell’Everton

Ancelotti-Real, i motivi del si

Il tecnico ex Juventus e Milan conosce già l’ambiente madrileno, dato che è stato un assoluto protagonista con la squadra spagnola vincendo la “Decima Champions League della storia del club ed ha esperienza da vendere. Proprio questa potrebbe essere fondamentale per gestire un gruppo che si sta rinnovando, con parecchi giovani talenti pronti al grande salto e con senatori di vecchia data, tra cui Sergio Ramos, pronti a fare le valigie.

La scelta del tecnico italiano inoltre è considerata come conservativa, in modo da dare continuità al progetto portato avanti da Zidane: proprio il tecnico francese, che ha appena lasciato la squadra era il vice di Carletto in passato. In un momento di grande incertezza, questa potrebbe essere dunque la mossa per dare fiducia all’ambiente. D’altronde si può dire tutto, ma non che Ancelotti non abbia la giusta capacità di gestire l’ambiente di squadre blasonate. Una cosa sembra sicura: mai sottovalutare Re Carlo perché non vuole abdicare e vuole rilanciarsi dopo gli ultimi anni in chiaroscuro.

Sullo stesso argomento  Real Madrid, Varane ai saluti: Ancelotti trova il sostituto
Esultanza Portogallo Under 21

Under 21, Spagna Ko: il Portogallo vola in finale

Gennaro Gattuso, allenatore della Fiorentina @Image Sport

Fiorentina, non solo Oliveira: Gattuso pesca dal Chelsea