Vinicius Junior, attaccante del Real Madrid
in

Real Madrid-Liverpool 3-1: Vinicius show, Salah non basta

Il Real Madrid castiga il Livepool nell’andata dei quarti di finale di Champions League: Vinicius Junior grande protagonista con una doppietta, Salah non basta ai Reds

Come nel 2018: Real Madrid-Liverpool 3-1

Dopo la finale di Kiev della stagione 2017-2018 Real Madrid e Liverpool tornano ad affrontarsi in campo europeo, nell’andata dei quarti di finale di Champions League. Nulla però sembra cambiato rispetto a tre anni fa, in quell’occasione i blancos si imposero 3-1, trascinati da un super Bale; questa sera ci ha pensato Vinicius Junior a far la differenza contro Salah e compagni. Cambiano gli interpreti, ma le melodia rimane identica a quella dell’impianto sportivo ucraino: all’Estadio Alfredo Di Stefano finisce 3-1, Zidane batte Klopp e ipoteca le semifinali.

Vinicius scatenato: il Real Madrid prenota le semifinali

Il Real Madrid batte 3-1 il Liverpool e conquista il primo round dei quarti di finale di Champions League. Successo meritato per la formazione di Zinedine Zidane che archivia la gara già al termine dei primi 45′ sfruttando le amnesie difensive dei Reds, ma anche la qualità dei suoi giocatori. Al 27′ Kroos coglie di sorpresa la retroguardia inglese con un lancio da 60 metri che Junior Vinicius trasforma in oro: l’attaccante brasiliano manda al bar Kabak e Philips con uno splendido stop a seguire e fredda Alisson nell’uno contro uno.

Non trascorrono neanche dieci minuti d’orologio che i blancos concedono il bis con Asensio, quarto gol consecutivo in altrettante partite: Kroos illumina, Alexander-Arnold sbaglia un retropassaggio elementare, ne approfitta l’esterno spagnolo che salta Alisson con un tocco morbido e deposita in rete il punto del 2-0.

Nella ripresa il Liverpool entra in campo col piglio giusto e accorcia subito con Mohamed Salah che sigla un gol importantissimo in vista del match di ritorno (ai Reds basterà un 2-0 per accedere alle semifinali). L’entusiasmo della squadra di Klopp però dura poco, perchè il Real ristabilisce le distanze poco dopo l’ora di gioco ancora con Vinicius che realizza la sua doppietta personale e indirizza nuovamente la qualificazione dalla parte delle merengues.

Phil Foden, talento del City e dell'Inghilterra

Champions League, Foden al 90′: Manchester City-Dortmund 2-1

Duvan Zapata (Atalanta)

Zapata alla Roma, calciomercato: Piccoli è la chiave