in ,

Rijeka-Napoli, Gattuso ringhia: “Ci siamo fatti sorprendere, siamo stati superficiali”

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli

Il brutto avvio poi la rimonta definitiva. Il Napoli vince ancora fuori casa in Europa League e si aggrappa al gruppo di testa formato da AZ Alkmaar e Real Sociedad a quota 6 punti. Nonostante il turnover del tecnico Gennaro Gattuso gli azzurri trovano i 3 punti contro il Rijeka nella gara valida per la terza giornata del girone F. Un successo importante che permette agli azzurri di dimenticare la brutta sconfitta interna contro il Sassuolo in campionato. Per i partenopei non si è trattata però di una gara semplice con la squadra croata che, per una buona parte, ha dominato il campo. I padroni di casa infatti riescono dopo appena 13′ minuti a trovare il gol del vantaggio con Robert Muric ma già prima della fine del primo tempo il Napoli riesce a pareggiare con Diego Demme. Nel secondo tempo arriva invece il definitivo sorpasso grazie ad un autogol del difensore Filip Braut.

L’allenatore degli azzurri Gennaro Gattuso, ai microfoni di Skysport, ha commentato la prestazione della sua squadra al termine del match: “Partite facili non esistono, anche il Rijeka contro il Real Sociedad ha segnato al 93′. Sapevamo che loro ci aspettavano e ci siamo fatti sorprendere dalle loro ripartenze. Nei primi 30-35 minuti ci hanno messo sotto. Pensavamo di venire qua a fare una gita, siamo stati superficiali. Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio ma abbiamo peccato dal punto di vista della mentalità”

Il tecnico azzurro parla del trend altalenante degli azzurri in Coppa e in campionato: “Si tratta di un problema che la squadra ha dall’anno scorso. Dobbiamo imparare a stare sul pezzo per tutta la gara. Oggi ci è andata bene ma no sempre il risultato può essere a nostro favore“. Su una sua reazione nello spogliatoio risponde: “No, ancora no. La colpa è la mia che non riesco a motivare i miei giocatori a rimanere concentrati per tutta la partita. L’avevamo preparata bene, sapevamo che tipo di squadra andavamo ad affrontare ed è proprio questo che mi lascia maggiormente amareggiato“.

Vota Articolo

726 points
Upvote Downvote
Samu Castillejo, attaccante del Milan

Milan-Lille, Castillejo sicuro: “Questa è un’altra finale per noi”

Paulo Dybala attaccante della Juventus @imagephotoagency

Dybala chiama Pirlo: la Juventus ritrova la sua Joya