in

Robert Acquafresca in ESCLUSIVA: “Inter superiore alla Juventus. Conte? Un martello”

L’ex attaccante dell’Inter, Robert Acquafresca, intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni ha commentato con grande entusiasmo la vittoria del diciannovesimo scudetto della storia nerazzurra

Robert Acquafresca, ex attaccante del Cagliari @Image Sport
Robert Acquafresca, ex attaccante del Cagliari @Image Sport

Acquafresca in ESCLUSVIA: “Scudetto? Vittoria sulla Juve fondamentale. Conte è un martello”

Dopo le dichiarazioni – in esclusiva ai nostri microfoni – degli ex nerazzurri Fulvio Collovati, Ruben Sosa e Bruno Cirillo, ha preso parola Robert Acquafresca, commentando la straordinaria cavalcata della squadra di Antonio Conte, ex allenatore dell’attaccante ai tempi dell’Atalanta, sottolineando inoltre l’importantissimo lavoro societario svolto.

La vittoria contro la Juventus è stata la partita chiave della stagione, quella che ha determinato la superiorità dell’Inter dopo anni di egemonia bianconera. I nerazzurri avevano bisogno di una partita così. Marotta e Conte, coadiuvate da Ausilio, Antonello e Oriali hanno creato un ciclo vincente. Credo che ci siano stati tanti giocatori determinanti, non solamente uno: Lukaku, Lautaro, Barella ed Eriksen ad esempio. I nerazzurri hanno saputo calarsi perfettamente nella parte, in ciò che Conte voleva, e dopo che ci sono riusciti il campionato non ha avuto più storia”.

Acquafresca ha poi concluso ricordando l’attuale allenatore nerazzurro: Conte? E’ stato mio allenatore all’Atalanta. Ho un grande ricordo di lui, sia in campo che fuori. E’ una persona simpatica, una persona perbene. Sul campo è un martello, in senso positivo ovviamente, e riesce perfettamente a tiare fuori il massimo dai suoi ragazzi”.

Federico Bernardeschi, centrocampista della Juventus @imagephotoagency

Calciomercato Juventus, Bernardeschi ai saluti in estate

Esultanza Inter @Image Sport

Inter, festa scudetto: la gioia non rende immuni, rischio aumento contagi