in

Roma-Braga 3-1, sorride Fonseca: ottavi conquistati

Edin Dzeko attaccante della Roma
Edin Dzeko attaccante della Roma @Image Sport

Nella sfida valida per la gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League tra Roma e Braga, i padroni di casa vincono senza problemi per 2-0, legittimando la vittoria ottenuta nella gara precedente. Tutto facile per i giallorossi allenati dal tecnico Paulo Fonseca, che passano in vantaggio al minuto 24 con Edin Dzeko, abile a sfruttare un assist di El Shaarawy. Nel secondo tempo arriva la consueta girandola di cambi, anche se proprio il centravanti bosniaco è costretto a uscire a causa di un problema muscolare: la sua presenza nella partita contro il Milan in campionato è adesso in dubbio.

Al minuto 72 calcio di rigore per la Roma: si presenta sul dischetto Lorenzo Pellegrini, che però sbaglia calciando troppo a lato. Soltanto tre minuti dopo però arriva il gol del raddoppio dei giallorossi con Carles Perez, mentre negli ultimi minuti di gioco apparentemente tranquilli accade di tutto. Prima va in gol il Braga che accorcia le distanze grazie a un maldestro autogol di Cristante, poi arriva il 3-1 in pieno recupero di Borja Mayoral, che chiude definitivamente i conti. Missione compiuta e ottavi di finale conquistati col minimo sforzo, in attesa di conoscere i prossimi avversari.

Borja Mayoral (Roma)
Borja Mayoral (Roma)

Roma, Dzeko e Borja Mayoral sempre decisivi

La Roma ha dimostrato più volte in questa stagione di essere una squadra in crescita, ma ancora poco costante. Il percorso che la squadra giallorossa sta intraprendendo è ancora lungo e le prestazioni sul campo sono molto altalenanti. La squadra allenata dal tecnico Fonseca ha espresso ottime trame di gioco in Europa League, vincendo e convincendo. In campionato invece la vera Roma si è vista solo a tratti, ma le due certezze sono sempre i due attaccanti: Dzeko e Borja Mayoral.

Il centravanti bosniaco, nonostante le recenti vicissitudini che lo hanno visto finire fuori rosa e perdere la fascia di capitano, è tornato decisivo più che mai e si è subito messo a disposizione del suo allenatore. Lo spagnolo invece si è fatto trovare pronto in ogni occasione e si è ritagliato uno spazio importante nelle gerarchie del mister Paulo Fonseca. Adesso, dopo la bella vittoria in Europa League, occorre confermarsi in campionato.

L'Allianz Stadium di Torino, impianto sportivo di proprietà della Juventus @imagephotoagency

Juventus-Napoli, domani sarà ufficiale la data del recupero

Donnarumma (Milan)

Milan-Stella Rossa 1-1, Donnarumma decisivo: rossoneri avanti con rischio