in

Roma, caso rimborsi: “Saranno attivabili su richiesta degli abbonati”

La Roma comunica con una nota ufficiale la propria decisione sui rimborsi degli abbonamenti alle partite della stagione 2021/22

Stadio Olimpico di Roma
Stadio Olimpico di Roma

Pare che la questione dei rimborsi per gli abbonati alle partite della Roma sia finita in Tribunale. Secondo quanto comunica il Movimento Consumatori, infatti, il giudice ordinario avrebbe condannato la società ad eliminare le clausole che escludono il rimborso della quota dell’abbonamento per le partite che si disputeranno a porte chiuse o a capienza ridotta. Il club capitolino, dunque, sarebbe obbligato a rimborsare gli abbonati che non potranno assistere a Roma-Cagliari e agli altri match della stagione 2021/22 per le limitazioni dovute al Covid.

Da par suo, però, la società smentisce con una nota ufficiale che ci sia stato l’intervento del giudice e chiarisce la propria posizione: “La società precisa che non vi è alcuna pronuncia del Tribunale di Roma o di altro organo di giustizia riguardo alle modalità di compensazione per il mancato ingresso alla gara di campionato di Serie A Roma-Cagliari. Per quanto riguarda queste modalità di compensazione, si conferma che il rimborso monetario sarà una delle opzioni attivabili su esplicita richiesta dell’abbonato. Maggiori dettagli saranno comunicati nel corso della prossima settimana“.