Roma, Massara al veleno su Le Fée: “Non è cresciuto del tutto”

Il direttore sportivo del club francese ha motivato la cessione del centrocampista classe 2000: "I suoi pensieri erano un po' diversi dai nostri riguardo al restare qui, è una mia responsabilià"

Riccardo Siciliano A cura di Riccardo Siciliano RennesRomaLigue 1Serie A

Nelle prossime ore Enzo Le Fée diventerà ufficialmente un nuovo giocatore della Roma. In conferenza stampa, il ds del Rennes Frederic Massara (ex dirigente giallorosso) ha commentato la cessione del centrocampista: “All’inizio non era necessariamente previsto farne a meno. La scorsa estate è stato un grande investimento. Era molto richiesto. I suoi pensieri erano un po’ diversi dai nostri riguardo al restare qui. Questa ovviamente non è una condizione sufficiente per lasciare il Rennes, siamo noi a decidere quando i giocatori partiranno e a quali condizioni”.

Il dirigente italiano ha criticato il giocatore francese: “Quando ci sono state delle condizioni che ci sono sembrate importanti e positive, per un giocatore che non era riuscito a crescere del tutto, abbiamo ritenuto che fosse una cosa importante e che dovessimo farla. Questi due giocatori (con Rieder, ndr.) verranno sostituiti da altri giocatori. Le partenza sono una mia responsabilità, crediamo di fare meglio”.

I dettagli dell’affare

Le Fée è sbarcato ieri all’aeroporto di Fiumicino e si attende il comunicato ufficiale della Roma. Dopo giorni di trattativa, il club giallorosso ha trovato un accordo con il Rennes per un affare da 23 milioni di euro complessivi, mentre il giocatore firmerà un contratto quinquennale da 2,5 milioni di euro a stagione.

Il Rennes lo aveva acquistato la scorsa estate dal Lorient per 20 milioni di euro, dopo una stagione 5 gol e 5 assist in Ligue 1, ma il centrocampista 24enne non è riuscito a mantenere le aspettative. Il francese lascia il club bretone dopo un’annata senza gol e con un solo assist in campionato, con la speranza di rilanciarsi in Italia con la maglia giallorossa.