Menu

Borja Mayoral e Mkhitaryan, attaccanti della Roma @imagephotoagency

Roma, missione primo posto: vincere per chiudere il discorso

Avvicinarsi ad una gara così decisiva in queste condizioni non è proprio l’ideale ma Fonseca in queste due anni romanisti ha fatto miracoli e novembre è sempre stato il mese delle emergenze tecniche, tattiche e fisiche. Lo scorso anno, di questo periodo, il lusitano rispolverò e ridiede quasi lustro ad un giocatore che si era completamente perso nelle corsie di Villa Stuart, come Javier Pastor e oggi, fra Covid e piccoli problemi muscolari, la musica non è cambiata così tanto.

Il mercato estivo, poi, complice il passaggio di proprietà, non è riuscito a dare quella profondità di rosa giusta per affrontare tre competizioni ma Fonseca, nel pieno rispetto dei ruoli, non si è mai lamentato. La Roma, secondo il lusitano, è una squadra competitiva che può trovare risorse importanti anche negli uomini che prima erano finiti ai margini del progetto. Se Pastore è l’esempio più calzante dello scorso anno, quello di questa stagione non può che essere Juan Jesus. Il brasiliano si è riscoperto, anche causa del Covid, un elemento importante e l’unico difensore di ruolo in una trasferta piena di insidie.

LEGGI ANCHE  Lazio, Inzaghi: "Vittoria strameritata. Abbiamo avuto avuto 14 casi Covid..."

Il Cluj in casa è forte” Fonseca è sicuro di quel che dice e non vuole cali di concentrazione, specie in queste situazioni. La Roma oggi vuole archiviare il discorso europeo e per farlo ha un solo risultato, vincere. I tre punti darebbero a Fonseca e alla squadra la giusta distanza dalle altre per affrontare gli ultimi due impegni senza l’obbligo del risultato e darebbero maggiore libertà di scelta al tecnico che, ora, non può trascurare il campionato. La Roma dovrà essere lucida, fredda (e visti gli 0 gradi previsti non sarà così difficile), ma soprattutto concentrata. Il Napoli può aspettare perchè questa sera c’è da battere il Cluj e, nonostante tutto, la Roma resta favorita.

Paulo Fonseca, allenatore della Roma @imagephotoagency
Paulo Fonseca, allenatore della Roma @imagephotoagency

Le probabili formazioni

La formazione giallorossa, come detto, sarà rimaneggiata e Fonseca dovrà fare di necessità virtù in vista di una trasferta comunque insidiosa. In difesa giocheranno, al centro, Cristante e Juan Jesus con Bruno Peres e Calafiori, alla prima gara europea, sugli esterni; mentre la cerniera di centrocampo sarà composta dall’inedita coppia Villar-Diawara. Davanti al duo di centrocampo agiranno i tre trequartisti Pedro, Pellegrini e Carles Peres che dovranno innescare Borja Mayoral.

LEGGI ANCHE  Fantacalcio, i consigli per la 18esima giornata

Se la Roma ha problemi di formazione, il Cluj non sarebbe da meno. Il Covid anche in Romania starebbe creando diversi problemi alle società che sembrano non riuscire ad arginare il problema. Oltre ai problemi tattici, poi, il Cluj continua a non attraversare un buon momento a livello di risultati e l’ultima sconfitta in campionato potrebbe continuare a minare le certezze tecniche e tattiche della formazione di Petrescu.

Cluj (4-3-3) Balgradean; Susic, Ciobatariu, Burca, Camora; Itu, Djokovic, Paun; Rondon, Debeljuh, Pereira

Roma (4-2-3-1) Pau Lopez; Bruno Peres, Cristante, Juan Jesus, Calafiori; Villar, Diawara; Pedro, Pellegrini, Carles Perez; Borja Mayoral

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.