Home Roma, Monchi e Florenzi davanti ai microfoni: le tre verità da Boston

Roma, Monchi e Florenzi davanti ai microfoni: le tre verità da Boston

Il direttore sportivo e il vicecapitano giallorossi parlano di Roma a tutto tondo, in occasione dell’ufficialità del rinnovo del jolly romano

Una mezz’ora intensa, secondo quelle che ormai sono le abitudini di Monchi durante i confronti con la stampa. Se poi alla sua destra c’è il vicecapitano della Roma, il tutto diviene ancor più interessante. Sono stati infatti tanti i temi toccati dai due, dal campo che vede in questi giorni estivi l’inserimento di tanti giovani acquisti, al mercato, fino all’ambiente, sempre protagonista nel bene o nel male quando si parla di Roma. Vediamo quindi quali sono le tre grandi verità che ci ha lasciato questo pomeriggio bostoniano.

Ramón Rodríguez Verdejo, andaluso e romanista

La prima non è una novità ma una piacevole conferma per i tifosi giallorossi: Monchi, che rimane (civilmente) criticabile per le scelte che prende, ha perfettamente capito cosa significhi lavorare per la Roma. Lo si vede dalla sincera gioia con cui dice che ‘’oggi è il giorno più felice, perché uno dei nostri figli ha rinnovato’’, evidenziando quanto profondamente prenda in considerazione tutte quelle dinamiche che esulano dai conti e dal campo, ma anche dalla convinzione con cui afferma la forza di Alessandro Florenzi, lasciando intendere che il fine primario di questo rinnovo era quello di costruire la miglior Roma possibile per il presente e per il futuro. Un ds dunque coinvolto appieno emotivamente e professionalmente nella sua avventura romanista.

Cambiamento necessario, dentro e fuori Trigoria

Nel corso della conferenza viene reiterato un concetto, espresso in diversi modi da entrambi i protagonisti: per vincere bisogna che dentro e fuori Trigoria qualcosa cambi. Non viene data banalmente la colpa all’ambiente, come è stato fatto nel passato, ma si stimola la ricerca di un equilibrio che coinvolga tutte le parti in causa, dai magazzinieri ai tifosi, passando per i giocatori. All’interno della Roma c’è la sensazione che questo sia mancato negli ultimi anni e abbia impedito alla squadra di raggiungere risultati sportivi più prestigiosi. Al contempo vige la consapevolezza di partire da una base forte, che è stata completata e si sta completando in sede di calciomercato, e che quindi è necessario fare un salto di qualità, anche passando attraverso una maturazione a 360 gradi del mondo Roma.

Le indicazioni sul fronte mercato: N’Zonzi si allontana

Infine, come spesso accade quando il direttore sportivo prende la parola, è arrivata qualche indicazione importante in chiave mercato. Il nome da commentare a questo giro era quello di Steven N’Zonzi, centrocampista classe ’88 del Siviglia. Del giocatore francese ha detto che ‘’non è vicino’’ e che ‘’forse, per voi (giornalisti, ndr), è il momento di pensare ad altri nomi’’. Si rafforza così l’ipotesi che aveva preso corpo negli ultimi giorni, ovvero quella di una brusca frenata della trattativa a causa delle alte richieste d’ingaggio del giocatore (si è parlato di cifre dai 3,5 milioni in su annui). Rientrano dunque in corsa giocatori come Héctor Herrera o Nicolò Barella, profili differenti ma che sicuramente hanno attirato l’attenzione del dirigente andaluso. I due hanno però in comune l’alto costo del cartellino, che potrebbe indurre Monchi a tentare un colpo stile Ünder (affare non a caso citato da lui stesso durante il corso della conferenza), con un nome capace di infiammare la piazza non per prestigio ma grazie alle proprie prestazioni nel corso della stagione.

NOTIZIE PER TE

Milan, dopo Ibra negativo Duarte: torna a disposizione di Pioli

Il Milan dopo la pronta guarigione di Zlatan Ibrahimovic (tornato negativo a Covid-19 e grande protagonista nel derby contro l'Inter) ritrova in gruppo anche il nuovo negativo Leo Duarte....

Carlo Zampa | Roma, Friedkin: i tifosi chiedono passione

Roma, la gestione societaria non basta: ai Friedkin manca la passione L’applauso sentito e sincero dei mille tifosi giallorossi presenti all’Olimpico all’ingresso in tribuna dei neoproprietari della Roma è stato...

Roma-Benevento, Fonseca: “Il nostro primo obiettivo è il ritorno in Champions”

Roma, Fonseca: "Vogliamo fare una grande stagione" Al termine del posticipo domenicale tra Roma e Benevento, terminato 5-2 per i capitolini, l'allenatore dei giallorossi Paulo Fonseca ha parlato ai microfoni di...

SOCIAL NEWS