in

Roma, Mourinho punge la società: la rosa è troppo corta

Josè Mourinho manda messaggi chiari alla società: mancano le giuste rotazioni, bisogna intervenire al più presto sul mercato

Josè Mourinho, allenatore della Roma
Josè Mourinho, allenatore della Roma

Mourinho sottolinea nuovamente i problemi legati alla rosa. Il tecnico portoghese reputa molti giocatori “non all’altezza” per prendere un posto tra gli undici in campo. Il calciomercato è sempre più vicino e la Roma dovrà muoversi velocemente per portare a Trigoria giocatori di livello per poter completare la squadra. Al termine della sfida contro la Juventus, Mourinho ha insistito sul problema legato alla profondità della squadra, un messaggio molto chiaro rivolto alla società. Con l’aumento delle partite e degli infortuni la situazione potrebbe complicarsi ulteriormente, e al tecnico giallorosso mancano le pedine giuste per colmare queste possibili mancanze.


Scarica la nostra App



Leggi anche:


La situazione del reparto offensivo

Nel reparto offensivo di certo le alternative non mancano. El Shaarawy, Shomurodov e Carles Perez rientrano nelle mosse di Mourinho e hanno già collezionato un buon minutaggio in questo inizio di stagione. La pedina in uscita rimane sempre Borja Mayoral ma non si pensa ad un’operazione in entrata per sostituire lo spagnolo. Lo Special One in attacco ha le proprie certezze, la squadra gioca bene e crea tanto, ma soprattutto il reparto è completo e i giocatori in panchina scalpitano per guadagnarsi un posto da titolare.

Juventus-Roma 1-0, rigore sbagliato da Veretout @Image Sport
Jordan Veretout, Roma @Image Sport

A centrocampo e in difesa la coperta è molto corta

I problemi più evidenti sono legati dal centrocampo in giù. Mourinho fin dall’inizio del suo percorso in giallorosso ha fatto “tabula rasa” mettendo ai margini del progetto molti giocatori. Per quanto riguarda il centrocampo, Diawara, Villar e Darboe hanno passato un inizio di stagione da incubo, i minuti in campo sono veramente pochi e con il passare del tempo la situazione non sembra migliorare. Tiago Pinto è alla costante ricerca di un regista da portare nella capitale, continua a risuonare nell’aria di Trigoria il nome di Zakaria del Gladbach, ma la trattativa non è semplice. Per quanto riguarda la retroguardia difensiva, Mourinho non può fare a meno dei suoi quattro gladiatori. Reynolds e Kumbulla sono considerati ancora poco maturi per giocare con continuità a questi livelli, e il tecnico portoghese è un concetto che ha ribadito fin dall’inizio. L’unica rotazione in difesa sembra essere Calafiori, che ha sostituito Vina in varie occasioni sulla fascia sinistra. Si aspetta con ansia il rientro di Spinazzola.

Serve urgentemente un’alternativa a Karsdorp, il giocatore olandese sta crescendo partita dopo partita, ma la stagione è ancora troppo lunga per rimanere solo con un giocatore in quel ruolo. La società giallorossa è al lavoro per trovare tutte le pedine mancanti richieste da Mourinho, sicuramente nella sessione invernale di calciomercato la Roma sarà una delle più attive in Europa.

SEGUI LE ULTIME NOTIZIE SULLA ROMA