in

Roma-Napoli, Guidolin avvisa i giallorossi: “Oshimen letale in profondità”

L’ex allenatore Francesco Guidolin ha presentato così il big match di stasera tra Roma e Napoli, soffermandosi sui punti forti di entrambe le squadre

Osimhen (Napoli)
Osimhen (Napoli)

L’ex allenatore Francesco Guidolin, ha analizzato, dalle pagine de La Gazzetta dello Sport, il big match che vedrà affrontarsi Roma e Napoli: “I giallorossi non devono avere timori, possono giocarsela alla pari col Napoli. La quadra di Mou ha grande equilibrio. E poi c’è un quartetto offensivo di notevole qualità. Sono loro con i movimenti e le improvvise accelerazioni a dover accendere la sfida. Sono contento che Zaniolo non si sia fatto nulla di grave. Lui è devastante: nessuno ha le sue accelerazioni, agirà alle spalle di Mario Rui e non sarà facile contenerlo“.


Scarica la nostra App


L’ex tecnico dell’Udinese si è poi soffermato sul gioco degli azzurri: “Il Napoli è forte perché può fare qualsiasi tipo di gioco. Ha elementi duttili in grado di palleggiare, di rallentare o accelerare la manovra, di pressare alto e di andare via con triangoli veloci nello stretto. Di solito dopo un possesso rapido sulla trequarti, si cerca l’imbucata per l’attaccante centrale. Oshimen ha i tempi per giocare sul filo contro i difensori della Roma: i giallorossi non dovranno concedere troppa profondità all’attaccante nigeriano“.