Roma-Porto 2-1, Di Francesco: “Prestazione di alto livello”

Le parole del tecnico giallorosso al termine del match contro il Porto.

7 views
Di Francesco Champions League
Di Francesco Champions League (Fonte: Giallorossi)

Roma-Porto 2-1, Di Francesco: “Prestazione di alto livello”

La Roma vince il primo round. Eusebio Di Francesco è intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine della gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Porto. L’allenatore abruzzese ha elogiato la prestazione dei suoi giocatori, sottolineando come la squadra abbia giocato una partita attenta dall’inizio alla fine. Queste le sue parole nel post-gara: “Faccio i complimenti ai miei ragazzi per l’atteggiamento e per la prestazione che hanno fornito nelle due fasi. Abbiamo mostrato solidità. La squadra ha fatto vedere di sapere quello che voleva, ha saputo colpire nel momento giusto, ha creato tante occasioni per fare male agli avversari e ha concesso poco. Peccato per il goal subito perché non è stato un errore nostro. Forse abbiamo anticipato troppo e ci siamo un po’ sfaldati. Hanno lavorato bene in tutti i sensi, nonostante qualche errore di troppo che ci sta, vista l’importanza della partita. Venivamo da un momento di crescita generale e per questo ci stavano i due goal di vantaggio. Il rammarico è solo quello, ma mi tengo stretta questa prestazione di alto livello“.

Resta sempre aggiornato con le notizie, SCARICA LA NOSTRA APP, CLICCA QUI

Roma-Porto 2-1, Di Francesco: “Zaniolo fortissimo, ma va lasciato crescere”

Incalzato sulla devastante prestazione di Zaniolo, Di Francesco ha voluto sedare gli entusiasmi. L’allenatore giallorosso ha elogiato al prestazione del suo giocatore, ma sottolineando il grande supporto di tutta la squadra: “Facciamo i complimenti a tutti i giocatori. Questo ragazzo va lasciato crescere, dargli tempo e di vivere questo momento con equilibrio. Dopo il primo goal gli ho detto di giocare con la testa, perché poteva starci di uscire dalla partita per l’entusiasmo del goal. Però, è stato molto bravo e ha raddoppiato. Ha giocato in un ruolo in cui ha giocato poche volte, ma ha fatto un’ottima gara. All’inizio pensava più al duello fisico piuttosto che a spostare la palla. Abbiamo un giocatore forte e teniamocelo stretto, facendo i giusti elogi“.

Di Francesco ha poi risposto alla domanda sul cambio d’identità dei giallorossi in Champions: “Si tratta di un percorso di crescita. Dai grandi fallimenti e dalle sconfitte pesanti si matura e si capisce che c’è un limite a tutto. Quello che è accaduto è accaduto in maniera troppo netta, perché si possono perdere le partite dopo grandi prestazioni, ma come abbiamo perso in Coppa Italia non va bene. Ci siamo sentiti feriti nell’orgoglio, non doveva succedere ma è successo. Con queste prestazioni vogliamo riportare tutti quanti dalla nostra parte“.

Alessandro Costacurta ha chiesto un parere a Di Francesco sulla prestazione del centrocampo tutto italiano schierato dal tecnico abruzzese: “Sono molto contento della loro prestazione (Cristante e Pellegrini). Li ho schierati anche in ruoli differenti, ma la cosa migliore che hanno fatto giocando a tre è stato mettere pressione con i tempi giusti. Quando loro cercavano di sviluppare dal basso noi siamo stati bravi a recuperare e ribaltare il fronte, era quello che volevamo. Abbiamo lavorato veramente bene. Io ho fatto quel ruolo per una vita e so che è dispendioso ma allo stesso tempo ti dà la possibilità di esprimerti quando devi offendere se lavori bene in fase difensiva“.

Roma-Porto 2-1, Fabio Capello elogia Di Francesco: “La Roma è una grande squadra”

Fabio Capello ha redarguito il suo allievo, sostenendo che la Roma non è in fase di crescita, perché è già una grande squadra. L’ex tecnico giallorosso spende parole al miele per la squadra capitolina. Il problema è che i giocatori non sempre sembrano esserne convinti. Questa la risposta dell’allenatore, che ha il Don Fabio un punto di riferimento: “I sui consigli li tengo sempre stretti. Sono ottimista per i ragazzi. Se non hai consapevolezza una partita del genere non la fai. Devono capire che hanno qualità importanti, giocando tutti insieme. L’esaltazione di ogni singolo viene dal lavoro di squadra“.

renderimage Champions League Roma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SCARICA LA NOSTRA APP,  Champions League Roma CLICCA QUI

RESTA AGGIORNATO CON LE ULTIME NOTIZIE DELLA TUA SQUADRA DEL CUORE, CLICCA QUI