Roma, ripartire ed evitare l’incantesimo: c’è solo un risultato

La Roma riparte dalle macerie: contro il Benevento non ci sarà l'uomo più atteso, quel Chris Smalling tanto sudato quanto distratto dai più recenti infortuni. Fonseca, adesso, non può sbagliare

Come è arrivato si è fatto male. Anche Chris Smalling ora è indisponibileFonseca deve ripartire dal reparto difensivo più giovane della Serie A. L’infortunio fortunatamente per i giallorossi non è grave come quello subito da Zaniolo ma, se il buongiorno si vede dal mattino, la Roma deve iniziare a pensare ad un antidoto per spezzare l’incantesimo.

La metafora non è casuale, visto che questa sera all’Olimpico i capitolini affronteranno le Streghe del Benevento, ma la necessità è impellente e fondamentale. Il mercato, per cause di forza maggiore, non è stato completato come si sarebbe dovuto fare. Molte zone di campo sono ancora incomplete e traballanti. Un esempio concreto è la fascia destra di difesa che, con l’addio Florenzi, non ha ancora trovato un vero e proprio padrone. Le condizione fisiche precarie di SantonBruno Peres Karsdorp non lasciano tranquillo Fonseca che non deve ricorrere spesso a scongiuri per schierare qualcuno in quella zona di campo.

LEGGI ANCHE
Roma, notizie e calciomercato: tutto sul pianeta giallorosso
Calciomercato Roma, futuo Dzeko: prima il sogno Juventus, poi…
Roma, out Smalling: le alternative di Fonseca

Roma, le possibilità di Fonseca: contro il Benevento non si può sbagliare

Come se non bastasse, il Covid ha iniziato a contagiare anche qualche giocatore giallorosso fondamentale in vista di un tour di force intensissimo e pieno di insidie. La convalescenza di Calafiori Diawara non può lasciare tranquillo Fonseca che, nonostante le mille difficoltà e le mille voci sul suo conto, continua a lavorare per la Roma e per la maglia. Il tecnico lusitano non è il migliore del mondo ma il suo atteggiamento non può che essere lodato ed apprezzato.

L’unica certezza è rappresentata dal tridente offensivo che con Pedro, Mkhitaryan e Dzeko può mettere in campo qualità tecniche che pochi possono vantarsi di avere. L’incantesimo deve essere spezzato da stasera e non c’è partita migliore per farlo se non quella contro le Streghe del Benevento di Pippo Inzaghi.