in

Roma, Tiago Pinto saluta Dzeko: scelto il sostituto

Il dirigente giallorosso inizia a pensare alle operazioni di calciomercato per rinforzare il reparto offensivo in estate. Il profilo individuato per il post Dzeko è Dusan Vlahovic che, però, è anche corteggiato dal Milan

Tiago Pinto (Roma)
Tiago Pinto, direttore generale della Roma

La Roma di Fonseca, nonostante la frenata contro il Benevento, è in piena corsa per un posto in Champions League: obiettivo stagionale del club di Friedkin. A Trigoria, dopo il “Caso Dzeko” è tornato il sereno, con il bosniaco perfettamente reintegrato in rosa seppur privato della fascia di capitano. Il futuro del centravanti giallorosso è però scritto: nella finestra di calciomercato estiva stagione Dzeko quasi sicuramente lascerà la capitale e Tiago Pinto ha già individuato il sostituto ideale. Il serbo Dusan Vlahovic, ultimamente in forma smagliante nella sua Fiorentina, è il prescelto di Tiago Pinto che, però, dovrà sbaragliare la concorrenza del Milan.

Roma, incontri tra Tiago Pinto e l’agente di Vlahovic

Edin Dzeko ha ancora un altro anno di contratto con la Roma ma l’età, l’ingaggio altamente oneroso che ammonta a 7,5 milioni netti a stagione e i recenti episodi che l’han visto protagonista fanno presagire un addio a Roma. In realtà, sono anni che il bosniaco è vicino alla cessione: prima al Chelsea, poi all’Inter, alla Juventus e, per finire, a gennaio si stava concretizzando uno scambio tra l’attaccante giallorosso e il nerazzurro Alexis Sanchez. Il procuratore del bomber della Roma, Lucci, tenterà di trasferire il suo assistito ancora una volta ma l’operazione non sarà semplice proprio a causa dell’ingaggio che il giocatore percepisce. Secondo quanto riporta Il Romanista, gli occhi di Tiago Pinto sono fortemente puntati su Dusan Vlahovic.

Esultanza Fiorentina @Image Sport
Esultanza Fiorentina @Image Sport

Il giovane 21enne, con l’insediamento di Prandelli sulla panchina della Fiorentina, sta trovando continuità e mettendo in mostra le sue qualità che fanno di certo ingolosire diversi direttori sportivi. Il contratto di Vlahovic con la Viola scade nel 2023 ma Commisso ha proposto un prolungamento al giocatore che però avrebbe rifiutato. Il serbo ha richiesto 2,5 milioni a stagione a fronte dei 700 mila euro sin qui percepiti, cifra che ha costretto il presidente a frenare. In più, l’attaccante ambisce a calcare palcoscenici più blasonati in cui possa disputare le coppe europee. Tiago Pinto ha già incontrato due volte il socio italiano di Darko Kristic, agente dell’attaccante: una volta l’estate scorsa, il secondo pochi giorni fa a Trigoria, incassando il gradimento del centravanti. Da registrare c’è, però, l’interesse del Milan che ha avuto un incontro con la dirigenza della Fiorentina, individuando in Vlahovic il profilo perfetto per raccogliere l’eredità di Zlatan Ibrahimovic.

L'Allianz Stadium di Torino, impianto sportivo di proprietà della Juventus @imagephotoagency

Juventus, è UFFICIALE: nuova collaborazione con Amazon

Dzeko e Mayoral, attaccanti della Roma

Roma, Dzeko e Mayoral: un matrimonio fallimentare