in

Roma, una luce in fondo al tunnel: riecco Riccardo Calafiori

Calafiori (Roma)
Calafiori (Roma)

Riccardo Calafiori è un gladiatore della Roma antica che nel 2018 rimedia un bruttissimo infortunio mettendo a rischio la sua carriera precocemente, ma grazie alla tenacia e al sacrificio di un vero guerriero supera abilmente le difficoltà e viene premiato dalla vita: il tecnico della Roma Paulo Fonseca lo porta con sé in Europa League contro il Borussia Moenchengladbach e in campionato contro Milan e Udinese.

Il suo esordio arriva un anno dopo allo Juventus Stadium l’1 agosto 2020 (1-3) in cui dà subito prova di sé, procurandosi il fallo da rigore che poi Perotti trasformerà nel gol del momentaneo 1-2. Classe 2002, Calafiori è un abile terzino sinistro moderno che con intelligenza coniuga perfettamente fisico e tecnica mostrandosi sempre pronto a servire ai suoi compagni cross perfetti con il suo formidabile mancino, non è infatti strano vederlo recuperare palla e dirigersi nell’area avversaria a grandi falcate ma al contempo non pecca di certo nella fase difensiva grazie alla sua prestanza fisica che gli permette di contrastare al meglio gli avversari.

Risultato positivo al Covid-19 lo scorso 17 ottobre aveva dato l’annuncio su Instagram.
“Ciao a tutti, purtroppo sono risultato positivo al Covid19 […] fortunatamente mi sento bene e non vedo l’ora di tornare in campo! Nel frattempo per qualche partita farò il tifo da casa. Forza Roma”. Dunque è stato costretto a saltare 7 gare su 10 in un momento in cui avrebbe potuto giocare tanto e inoltre permettere a Spinazzola di rifiatare, visto che l’ex Juventus ha praticamente giocato tutte le partite stagionali, salvo poi uscire nel primo tempo per un fastidio muscolare a Genova.

LEGGI ANCHE  Roma, la Champions per il rinnovo di Fonseca
Riccardo Calafiori, difensore della Roma
Riccardo Calafiori, difensore della Roma

Grazie al recupero di Calafiori, Fonseca potrebbe anche spostare Spinazzola a destra e lasciare al giovane diciottenne la sua zolla di campo invece di dover improvvisare con Bruno Peres spostato a sinistra o Juan Jesus nel ruolo di esterno. Calafiori, tornato negativo dopo 21 giorni, non vede l’ora di inserirsi nuovamente nel gruppo squadra – come testimonia la storia postata su Instagram con la didascalia “Finalmente” con tanto di cuori giallorossi – e ha già ripreso gli allenamenti a Trigoria anche se individuali e personalizzati, approfittando della sosta per le Nazionali per recuperare. Con passione e dedizione, Calafiori si appresta a vedere di nuovo il campo, in attesa del suo rinnovo imminente: il diciottenne, infatti, dovrebbe firmare il prolungamento di contratto fino al 2025 che potrebbe essere ufficializzato nei prossimi giorni.

Commenti

Lascia un commento

Loading…

0

Vota Articolo

471 points
Upvote Downvote
Stefano Pioli parla del rinvio

Calciomercato, Stefano Pioli trema: il West Ham guarda in casa Milan

Salah attaccante del Liverpool

Liverpool, Salah positivo al Covid-19: salta l’Atalanta?