Array

Roma, una maglia che fa finta di niente: Dzeko all’esordio, c’è poco da dire

Il patibolo può essere Roma-Juventus. C’è poco da dire, un patibolo dedicato a Fonseca, nonostante le amarezze dedicate al tecnico portoghese, un patibolo dedicato alla società giallorossa. A Roma l’arrivo della Juventus può decidere il futuro come se fosse tutta colpa del tecnico portoghese, magari un capro espiatorio, magari solo una prova per definire ciò che nella Capitale starebbe per succedere nel prossimo futuro. Dare colpa a Fonseca, data causa sconfitta contro i Campioni d’Italia, può però essere tanto ingiusto. A Roma, l’errore è lecito, specialmente adesso, quando si riesce a perdere oltre le colpe dell’allenatore, quando si gioca per 90′ minuti e, alla fine, si riceve il 0-3 senza aver subito goal. Eufemismo, il caro Mirante magari verrà indagato da casa Roma senza averli subiti, e sarebbe tutto dire. La Roma riparte dalla Juventus come per sancire quello che potrebbe essere il futuro di Paulo Fonseca e sarebbe piuttosto ingiusto. E, se invece il risultato fosse positivo?

Una situazione al limite, una di quelle che può solo dare sorprese, perché la Roma ha dimostrato nel tempo di essere la solita sorpresa in Serie A, quella che magari domenica può anche pensare di vincere contro la prima squadra in Italia e perdere per 0-3 a Verona per un Diawaa di troppo. Roma, citando il caro Andrea Felici, non è una città come le altre e a Roma, aggiungiamo noi, l’inaspettato può essere obiettivo. Roma-Juventus è la tabula rasa della società e non può certo essere l’agonia del portoghese, quello che difende Dzeko (l’indifendibile) e che, comunque vada, sarà partita vera, cancellando quel derby che dall’altra parte ancora sentono così tanto (a Formello non c’è scudetto, c’è solo la Roma…niente di meglio).

Si gioca all’Olimpico sperando nella reazione di chi quel 9 ( che poteva essere bianconero)  oggi giocherà con la fascetta degli eroi al braccio, guidando la squadra verso un successo inaspettato; e facciamo il gioco dei bookmaker puntando sulla Roma dei superstiti, quelli che a Trigoria ancora si canta… Roma-Juventus non è così facile e se si punta solo sui bianconeri, senza alcun dubbio, magari, si rischia un pò troppo…io dico Dzeko, io dico Roma. Il pronostico? Potrebbe far piangere gli eroi. Stremo a vedere.