Roma, visita alla Real Sociedad: Mourinho riparte da Abraham

La Roma in casa della Real Sociedad non può permettersi di pensare al derby: Mourinho sceglie i titolari, compreso Abraham

Redazione Topics:
2 Min di lettura

SEGUICI SUI SOCIAL

L’Europa League è spesso e volentieri occasione di riscatto per chi in campionato ha compiuto uno scivolone come quello dell’Olimpico dell’ultimo turno di campionato. La Roma, dunque, farà visita alla Real Sociedad non solo per strappare il pass per i quarti della competizione, ma anche per rialzarsi dopo l’ultima rocambolesca sconfitta con il Sassuolo. Ciò accadrà in un contesto particolare e con un clima bollente, che l’attende in quel di Bilbao.

José Mourinho, allenatore della Roma @livephotosport
José Mourinho, allenatore della Roma @livephotosport

I giallorossi di Mourinho partono dal 2-0 dell’andata, restano dunque favoritissimi ma in un contesto tutt’altro che agevole. L’Anoeta è un catino di tifo e pressioni che la Roma dovrà essere in grado di sostenere, anche e soprattutto nella settimana del derby. Affrontare la Lazio dopo un passaggio in Europa League sarebbe ben diverso che farlo con il morale a terra, pertanto non esiste turnover: Tammy Abraham guiderà l’attacco giallorosso. E, con lui, i titolarissimi dello Special One in ogni zona del campo.

Esultanza della Roma @livephotosport
Esultanza della Roma @livephotosport

Roma carica: la Real Sociedad crede nell’impresa

Ad attendere Dybala e compagni ci sarà dunque una grande prova di maturità. Ne ha parlato, eccome, José Mourinho che alla vigilia di Real Sociedad-Roma si è detto sicuro: “L’ambiente caricherà anche la mia squadra, questa è la partita più importante”. Un segnale di consapevolezza che il portoghese promette di rispettare sul campo, dove oltre al già citato Abraham toccherà ancora alla coppia Matic-Cristante e a Pellegrini.

David Silva e Matic, Roma-Real Sociedad @livephotosport
David Silva e Matic, Roma-Real Sociedad @livephotosport

Servono muscoli e cuore, d’altronde, alla Roma che viene vista dalla Real Sociedad come l’occasione di svoltare la propria storia, non solo in questa edizione dell’Europa League. “Di questa rimonta si parlerà per 10 anni” aveva detto senza mezzi termini il giapponese Kubo nei giorni scorsi. Un assaggio dell’ambiente che attende Mourinho: un antipasto del calore del derby, a cui sarà bene pensare solo a partire dal volo di ritorno.

Condividi questo articolo