in

Roma-Zorya, obiettivo tre punti per il passaggio del turno

La Roma sarà di scena questa sera all’Olimpico contro lo Zorya per il match valido per la quinta giornata dei gironi di Conference League: i giallorossi vogliono staccare il pass per i sedicesimi

Zorya-Roma
Zorya-Roma

È in programma questa sera alle ore 21:00 allo Stadio Olimpico RomaZorya, gara del quinto turno dei gironi di Conference League. I giallorossi, dopo l’importante vittoria di domenica sera contro il Genoa, vanno a caccia di una vittoria che potrebbe regalare la qualificazione al turno successivo con un turno di anticipo e che permetterebbe di ritrovare in parte quella serenità che manca ormai da tempo in casa giallorossa.


Scarica la nostra App


Sono state settimane dure in casa Roma. Dopo un inizio di stagione che faceva ben sperare e sulle ali dell’entusiasmo derivante dall’arrivo a Trigoria di Mourinho, la squadra giallorossa, tra tonfi inaspettati e le solite difficoltà negli scontri diretti, è incappata all’improvviso in una lunga serie di risultati deludenti, che hanno rallentato il cammino in campionato e che hanno gettato molti dubbi anche sull’operato dello Special One. Il lavoro che dovrà fare l’allenatore portoghese, con una rosa che ha dimostrato fin qui di avere più di qualche lacuna, è comunque solo all’inizio, ma questa sera può essere portato a compimento un primo, per quanto minimo, obiettivo stagionale, ossia quello della qualificazione ai sedicesimi di Conference League. Il popolo giallorosso, da uno come Mourinho, si aspetta traguardi ben più prestigiosi, ma il processo di crescita di una squadra che ha dimostrato per ora molti limiti passa necessariamente anche da qui.

Roma, passare il turno per dimenticare in parte il Bødo Glimt

Nella gara di questa sera la Roma contro gli ucraini dello Zorya avrà la possibilità, in caso di vittoria, di conquistare la qualificazione per i sedicesimi con un turno di anticipo. I giallorossi sono al momento secondi nel gruppo 7 punti, con una lunghezza di vantaggio sullo Zorya e uno di ritardo dal Bodø Glimt, impegnato invece contro il CSKA Sofia. Proprio contro il Bodø Glimt, in quel terribile 1-6 del 21 ottobre, ha avuto inizio ufficialmente inizio la crisi della Roma, che da lì, dopo i precedenti stop contro Lazio e Juventus, è incappata in diversi altri risultati negativi come quelli contro il Milan e contro il Venezia, senza dimenticare il deludente 2-2 del ritorno all’Olimpico contro i norvegesi. Uno dei problemi principale della squadra, come denunciato più volte e apertamente da Mourinho soprattutto dopo la figuraccia in Norvegia, è la rosa troppo corta, con il portoghese che ha praticamente spaccato in due lo spogliatoio. A questo si aggiunge lo scarso rendimento da parte di alcuni dei titolarissimi del tecnico, come ad esempio Zaniolo, Mkhitaryan, o Abraham.

Chris Smalling, difensore della Roma
Chris Smalling, difensore della Roma

Contro lo Zorya, Mourinho avrà però l’opportunità di dare continuità all’importante vittoria di domenica sera in casa del Genoa. Per conquistare i tre punti e per ottenere la qualificazione al prossimo turno, il tecnico, pronto a schierare Smalling dal primo minuto, dovrebbe fare affidamento ancora una volta sulla difesa a tre, con Karsdorp ed El Shaarawy schierati esterni di centrocampo e con Mkhitaryan a fare coppia con Veretout in mezzo. Davanti invece spazio a Zaniolo, rimasto in panchina a Marassi, e a Abraham, in cerca di ulteriore fiducia dopo la crescita delle ultime partite. Il completo processo di guarigione della Roma potrà passare anche dai tre punti di questa sera.