Ronaldinho, nuove indiscrezioni sui “piccanti” arresti domiciliari

Ronaldinho non smette di far parlare di sé, anche quando non produce magie sul prato verde di gioco. Nota ormai la vicenda dei passaporti falsi che lo ha portato agli arresti domiciliari che sta già scontando in Paraguay, il Gaucho sembra tuttavia che non se la stia passando poi così male. Come rivela il quotidiano Hoy, il Pallone d’Oro del 2005 starebbe trascorrendo una reclusione molto sui generis, in quanto nell’hotel che lo ospita ad Asuncion l’andirivieni di ragazze avvenenti sarebbe all’ordine del giorno.

Sempre il quotidiano rivela l’inusuale routine di quel particolare recluso che è l’asso brasiliano: musica, alcool come se piovesse e donnine consenzienti il menù fisso di serata fino all’alba. Salvo poi far sparire tutte le prove silenziosamente in autovetture dai vetri oscurati.