Ronaldo rivoluziona l’Arabia: “Ha costretto gli arabi ad andare a letto prima”

L'approdo di Cristiano Ronaldo ha dato una grande svolta nel calcio dell'Arabia: a parlarne è stato Muralha che ha sottolineato come il portoghese abbia costretto gli arabi ad andare a letto prima

Lorenzo Gulino A cura di Lorenzo Gulino

Non è di certo una novità la grandezza di un calciatore come Cristiano Ronaldo. Non si parla, però, in termini tecnico-tattici visto che quello è visibile all’occhio umano, bensì sotto l’aspetto mentale. Il portoghese, nonostante gli anni passino, non perde l’entusiasmo e la voglia di essere il migliore di tutti e la dimostrazione arriva anche e soprattutto dagli allenamenti.

A parlare di ciò è stato il centrocampista dell’Al Arabi Muralha ai microfoni di Globoesporte. Queste le sue parole: “Cristiano ha 39 anni, ma ne dimostra 25. Ha cambiato i nostri allenamenti e adesso li svolgiamo al mattino quando non batte così forte il sole. Ha costretto gli arabi ad andare a letto prima per allenarsi la mattina e avere una prestazione migliore”.