in

Salernitana, inizia l’era Colantuono: poche certezze e tante incognite

La Salernitana dopo l’esonero del tecnico Fabrizio Castori, ha deciso di puntare su Stefano Colantuono

Stefano Colantuono, nuovo allenatore della Salernitana @Image Sport
Stefano Colantuono, nuovo allenatore della Salernitana @Image Sport

La Salernitana, dopo l’esonero del tecnico Fabrizio Castori, ha deciso di puntare su Stefano Colantuono. Il tecnico romano è alla sua seconda esperienza sulla panchina granata.
La chiamata è arrivata dopo la sconfitta rimediata dai campani contro lo Spezia, la settima dall’inizio del campionato. Un percorso a dir poco disastrato per una squadra che punta alla salvezza e che sino ad ora ha racimolato un solo punto, frutto di una pareggio contro l’Hellas Verona.


Scarica la nostra App


La società, attualmente amministrata dall’ex gen. Ugo Marchetti, ha quindi deciso di dare una scossa all’ambiente esonerando Castori, sperando che il trend dei risultati si inverta. Di certo Colantuono partirà subito in salita, con il morale della squadra da ritrovare in primis.

Non saranno da meno i dubbi tattici: da inizio stagione sono stati adottati tre moduli differenti, di cui due adattati per inserire Franck Ribery. Il tecnico di Roma potrebbe rischierare il 3-5-2 come ad inizio campionato, affiancando Ribery ad un’altra punta (ruolo che ha già ricoperto alla Fiorentina), considerando anche l’indispensabile contributo del centrocampista Kastanos, capace di garantire qualità alla mediana. Altre opzioni non sembrano ipotizzabili poiché comporterebbero il sacrificio tattico del giocatore cipriota a favore di un attaccante.