in

Sampdoria, parla Torregrossa: “Debutto da sogno, ma ora…”

La Sampdoria di Roberto D’Aversa va forte nel ritiro di Ponte di Legno: Ernesto Torregrossa parla del suo secondo capitolo in blucerchiato

Ernesto Torregrossa, attaccante della Sampdoria
Ernesto Torregrossa, attaccante della Sampdoria

La nuova Sampdoria di Roberto D’Aversa sta preparando la nuova stagione, tra possibili acquisti e giocatori da ritrovare. Uno di quest’ultimi è Ernesto Torregrossa il quale ha parlato a TUTTOmercatoWEB.com, dal ritiro di Ponte di Legno, di quello che sarà il suo futuro in blucerchiato.

Sullo stesso argomento
Sampdoria, Ravaglia elogia D'Aversa: "Sa quel che vuole"


Sul ritiro: “Il ritiro procede alla grande, lavoriamo tanto e cerchiamo di ascoltare il mister per adattarci alla sua idea di gioco. Il mister ci chiede una pressione costante, i primi a doverla portare siamo noi attaccanti, per poi giocare di qualità quando siamo in possesso di palla. D’Aversa ci ha dato delle regole da seguire, a ogni allenamento ci da sempre qualcosa in più per farci capire al meglio il suo gioco”.

Sulla scorsa stagione: “L’esordio è stato un sogno, il gol sotto la Sud contro l’Udinese me lo ricorderò a lungo. L’infortunio mi ha tenuto lontano dal campo per molto tempo, e questo mi è mancato tanto. Dicono tutti che rispetto all’anno scorso ho una luce diversa negli occhi, quando sembravo triste. Il ritiro mi sta aiutando per conoscere meglio il gruppo, l’anno scorso l’ho vissuto poco”.
D'Aversa (Parma) @Image Sport
D’Aversa (Parma) @Image Sport

Sull’obiettivo per la prossima stagione: “L’obiettivo principale è quello di segnare sotto la Sud pinea di tifosi, che fino ad adesso ho vissuto solo da avversari. Con il ritorno dei tifosi potremo di nuovo giocare per qualcuno, con gli stadi vuoti avevamo la sensazione di farlo solo per noi stessi, il che per una squadra di calcio è molto strano. Il record di gol in Serie A? Non penso a superarlo, ma solo a stare bene fisicamente e ad avere continuità. L’obiettivo della squadra è quello di migliorare l’ottima stagione dell’anno scorso, sarà un campionato difficile sin da subito ma per fortuna la squadra si conosce molto bene”.

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *