in

Sassuolo-Crotone, De Zerbi sfida Stroppa: i neroverdi sono l’esempio da seguire per diventare grandi

Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo
Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo

E’ solo un caso che il Sassuolo nelle prime tre giornate affronti due delle tre neopromosse in Serie A. Se lo Spezia è alla sua prima esperienza, per il Crotone questo campionato non è il primo ma potrebbe essere quello della storia. Si è detto tantissime volte che la differenza fra le due Serie, la B e la A, è abissale, Il tasso tecnico e fisico delle squadre dei due campionati non è nemmeno paragonabile ed è anche per questi motivi che l’approdo in massima serie molto spesso può diventare un incubo.

Il Benevento, altra neopromossa, nel campionato 2017-2018 ha pagato dazio e, di fatto, eccetto che per la parantesi sotto la guida De Zerbi (altro strano scherzo del destino), non ha mai dato l’impressione di poter mantenere la categoria. Capire come poter avere un progetto di lunga durata nella massima serie del nostro calcio non è facile ma un squadra ci è riuscita e, da quando è entrata nel calcio dei grandi, non ne è più uscita. Il Sassuolo è il modello da seguire se si vuole diventare grandi.

Sassuolo-Crotone, programmazione e determinazione: i tasselli per diventare grandi

Programmazione e determinazione. Fame e voglia di crescere. Non ci sono altre strade per diventare grandi e per entrare a far parte del calcio che conta. Il Sassuolo è l’esempio più chiaro e più evidente. Non importa quante partite si perdano e in che modo si perdano, l’importante è credere in quel che si fa e mantenere la linea tracciata. Certo, è implicito che allo scatto di categoria ci sia bisogno di aggiustare il tiro perchè la qualità aumenta e i giocatori che si affrontano sono sempre più forti.

LEGGI ANCHE  Serie A, il Milan fa la voce grossa, Sassuolo idem: Roma da scudetto? Inter e Juventus ringraziano....

Il progetto, però, questa strana parola di cui spesso si abusa, deve essere più importante dei risultati e deve rimanere al centro del lavoro. Mai tradire ciò in cui si crede magari, questo sì, trovare un altro modo per raggiungere l’obiettivo. Il Sassuolo è l’esempio che le neopromosse devono seguire. Il club emiliano ha programmato di anno in anno un obiettivo sempre diverso e sempre più alto che è culminato con la partecipazione in Europa LeagueCrotoneSpezia e Benevento prendano esempio dai neroverdi. Ecco perchè Sassuolo-Crotone è la sfida fra maestro e allievo.

Vota Articolo

749 points
Upvote Downvote
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli @imagephotoagency

Europa League, il Napoli pesca la Real Sociedad: ma occhio all’AZ Alkmaar

Alessandro Nesta, tecnico del Frosinone @imagephotoagency

Frosinone, Nesta traballa: pronte tre alternative