in

Serie A, taglio stipendi: vince la linea dell’Inter

L’Assemblea di Lega, su proposta dell’Inter, ha deciso di avviare una trattativa con l’AIC per il taglio di due mensilità di stipendio ai calciatori, per far fronte alle difficoltà economiche legate alla pandemia da Covid-19

Beppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter @Image Sport
Beppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter @Image Sport

Successo diplomatico per l’Inter. Secondo quanto riportato da Tuttosport, l’Assemblea di Lega ha votato all’unanimità la proposta dei nerazzurri di allentare le tempistiche delle scadenze del 31 maggio e 30 giugno, valide per l’iscrizione alla Serie A 2021-2022 e relative alle ultime quattro mensilità della stagione attualmente in corso. Inoltre i club hanno deciso di avviare una trattativa con l’AIC per chiedere il taglio netto di due mensilità come misura per fronteggiare la crisi economica che ha colpito il mondo del calcio. La richiesta verrà ufficialmente presentata alla FIGC nel consiglio federale in programma lunedì 17 maggio.

Sullo stesso argomento
Inter, derby d'Italia per Pjanic: Brozovic la chiave