in

Serie A, tifosi allo stadio? “Apertura” di Gravina

Vincenzo Spadafora e Gabriele Gravina
Vincenzo Spadafora, ministro dello Sport e Gabriele Gravina, presidente della Figc

La questione “stadi aperti” continua ad essere al centro delle notizie di attualità nella Serie A. Dopo il via libera alla ripresa del campionato, infatti, resta da risolvere il capitolo riapertura stadi. Le necessità dei tifosi di godere dello spettacolo del calcio e le ragioni economiche dei club, stanno spingendo FIGC e Governo al tavolo delle trattative.

Negli scorsi giorni, il presidente della Federazione Gabriele Gravina e il sottosegretario alla Salute Sandra Zampa avevano lasciato aperto uno spiraglio di luce. L’emergenza sanitaria coronavirus non è ancora superata, ma una speranza arriva dai massimi vertici del nostro Paese.

Serie A, questione stadi: parla Gabriele Gravina

Stadio San Siro
Stadio San Siro

Tutto il mondo del calcio spinge verso la riapertura degli stadi e, secondo quanto riportato da Corriere dello Sport, ci sarebbe il benestare del presidente FIGC Gabriele Gravina, che ai microfoni di elevensports.it ha dichiarato: Pubblico? Il calcio è spettacolo, abbiamo chiesto, quindi, ai vertici del Governo di far rientrare la Serie A all’interno di questa categoria. Il nostro primo impegno è quello di concludere la stagione, ma contemporaneamente portare avanti i discorsi sugli stadi. Non abbiamo fretta, poiché portare tante persone allo stadio significherebbe mettere a rischio la salute di tutti. Non vogliamo questo, ne parleremo nelle dovute sedi”.

Parole che aprono la strada verso il ritorno degli spettatori. Il presidente FIGC, però, ha sottolineato il fatto che il virus è ancora in circolazione e che tutte le scelte dovranno essere prese di comune accordo con la politica italiana. Virus permettendo, la volontà è quella di far tornare allo stadio i tifosi intorno al 14 luglio – come titolato da Corriere dello Sport in mattinata – ma prima si dovrà capire l’eventuale fattibilità.

Tutto il mondo del calcio auspica ad una riapertura dei cancelli. La ripresa del campionato e la possibile apertura degli stadi è un segno dell’Italia che lotta ed è viva e di graduale ritorno alla normalità, nonostante le difficoltà incontrate in duri mesi di emergenza sanitaria.

Jawad El Yamiq

Genoa, El Yamiq conquista la Spagna: Preziosi incassa

Tuchel, tecnico del Chelsea

PSG, Leonardo vuole Allegri: rotta la fiducia con Tuchel