Serie B, quante sorprese: Chievo e Spal cadono con Cosenza e Reggina, la Cremonese vince in nove

Questo sabato di Srie B è partito coi botti, dopo le sorprendenti vittorie di Cosenza e Reggina a discapito di Chievo e Spal, oltre al successo in nove uomini della Cremonese.

Cremonese ospita il Pescara
Cremonese ospita il Cosenza nello scontro diretto per la salvezza

Che la Serie B possa regalare grandi emozioni è ormai fuori discussione, viste le numerose soprese che ci regala di giornata in giornata, oltre al tasso tecnico che è sembrato elevarsi negli ultimi anni. Anche da questa 25^ giornata non possiamo uscirne delusi, dopo due clamorosi poker rifilati da Cremonese e Reggina a discapito di Frosinone e Spal, entrambe in lotta per un posto nei play-off. Gli amaranto hanno dimostrato di essersi ripresi dopo un lungo periodo di magra, ed ora con l’1-4 di oggi i risultati utili consecutivi diventano sette.

Anche i grigiorossi hanno portato a casa i tre punti, grazie ad una grande prestazione e avendo letteralmente demolito il Frosinone per 4-0 in nove uomini negli ultimi dieci minuti di gara. Per le calabresi oggi è una giornata di festa, visto che la vittoria è arrivata anche per il Cosenza, la prima e tanto attesa al San Vito-Gigi Marulla, sconfiggendo il Chievo per 1-0 grazie al goal di Gliozzi nella prima frazione di gara. Ora la lotta per non retrocedere diventa sempre più intensa, con tante squadre distanziate da pochi punti.

Roberto Occhiuzzi
Roberto Occhiuzzi, allenatore del Cosenza

Serie B, è la giornata dei pareggi: l’Ascoli blocca il Pordenone, il Lecce si ferma a Pescara

Questa giornata di Serie B è stata ricca anche di pareggi, dopo quelli di ieri di Salernitana ed Empoli contro Reggiana e Venezia, sono arrivati anche oggi ben tre parità. La prima, quella forse più sorprendente, è tra Lecce e Pescara, con gli abruzzesi che non hanno intenzione di mollare e vogliono credere nella salvezza, mentre i salentini lottano per un posto in Serie A.

Raoul Bellanova, difensore del Pescara
Raoul Bellanova, difensore del Pescara

L’1-1 tra queste due squadre non è stato l’unico, ma con lo stesso risultato è terminato il match tra Pordenone ed Ascoli, sorprendendo un po’ le aspettative visto le pessime prestazioni esterne dei marchigiani. Infine c’è stato anche il 2-2 tra Pisa e Vicenza, che è servito ad entrambe per restare nel mezzo della classifica ed evitare rischi, nonostante sia sta una gara molto emozionante, vista la bella rimonta del club toscano grazie alle reti del solito Vido e di Mazzitelli.

Pep Guardiola, allenatore del Manchester City

Premier League, City-West Ham 2-1: Guardiola non si ferma più

Gyasi

Spezia-Parma 2-2, Gyasi firma la rimonta: la retrocessione incombe per D’Aversa