17 Ottobre 2019 | 00:14

Chievo Verona, Sergio Pellissier annuncia l’addio al calcio giocato

Chievo, l'attaccante Sergio Pellissier annuncia il ritiro a fine stagione

Il Chievo Verona ripartirà dalla Serie B la prossima stagione. E lo farà senza il suo capitano, l’attaccante Sergio Pellissier. Il bomber clivense ha annunciato infatti il ritiro dal calcio giocato al termine della stagione a 40 anni. Per Pellissier, cresciuto nel Torino ma al Chievo dal 2002, con la maglia gialloblù 514 presenze e 139 reti. Ha vestito anche le maglie di Spal e Varese, oltre ad aver indossato nel lontano 2009 la maglia della nazionale italiana, in occasione di un’amichevole, trovando anche il gol. In questa stagione per Pellissier con la maglia del Chievo 17 presenze, con 5 reti messe a segno ed un’assist fornito.

Le parole di Pellissier: “Grazie al Chievo, ai tifosi e a Campedelli. Lascio spazio ai giovani”

LE PAROLE – Sergio Pellissier ha annunciato l’addio al calcio giocato in una conferenza stampa questa mattina. “E’ tutto l’anno che penso al ritiro. Il Presidente lo sapeva già da 3-4 mesi. Ha provato a convincermi a ripensarci, ma anche se la voglia di giocare sarebbe ancora tanta, a 40 anni è giusto lasciare spazio agli altri. Si rischia di dare fastidio ed essere negativi, io invece voglio che il Chievo torni subito nel calcio che conta. Ringrazio il Presidente, il mister Di Carlo, la mia famiglia, gli amici, i compagni di squadra e tutti i tifosi gialloblù. Non so quale sarà il mio futuro, penso giorno per giorno. Al momento voglio giocare queste tre partite, segnare ancora e magari festeggiare nell’ultima gara casalinga con i tifosi giocando. Tra i momenti più belli il primo gol in Serie A, quando sono diventato capitano dopo l’ultima retrocessione, l’esordio in nazionale, la conquista dell’Europa“.

Il ringraziamento del Presidente Campedelli: “La sua maglia sarà ritirata”

IL PRESIDENTE – Chi ha voluto essere presente in conferenza al fianco di Pellissier e ringraziarlo è il Presidente clivense Campedelli. “Sergio incarna il significato dell’indossare la maglia del Chievo. Ha dato sempre il massimo, a volte anche più di quello che poteva, ed è rimasto con noi sia nel bene sia nel male. Lo ringrazio per la persona e per il calciatore che è. Spero che in futuro accetti un ruolo in società. La sua maglia sarà certamente ritirata, anzi lo è già dal 2008. Indossarla peserebbe per chiunque. L’unico che in futuro potrebbe avere la maglia numero 31 del Chievo sarebbe suo figlio”.

Loading...

RACCOMANDATI

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!