Serie B/Serie C Serie B, il "Campionato degli Italiani": tutti gli acquisti da Nord a...

Serie B, il “Campionato degli Italiani”: tutti gli acquisti da Nord a Sud

Dal Meridione fino all'estremo Nord, passando per il Centro Italia: ecco come si sono rinforzate le squadre di Serie B

SERIE B – Con i suoi 150 giocatori stranieri su 595, la Serie B può essere tranquillamente definita come il campionato degli italiani. A fronte infatti di una percentuale che in Serie A sfiora il 60%, il campionato cadetto presenta una quota di giocatori non residenti in Italia pari al 25%. Volendo evitare qualsiasi polemica “razziale“, si può affermare che la seconda competizione italiana dà una grossa mano ai giocatori nostrani, che non trovano spazio nella massima serie. Aiutandoci con la geografia, cerchiamo quindi di mappare quali società della Serie B quest’estate si sono rafforzate maggiormente sul mercato.

Serie B al Nord, dal Chievo alla Virtus Entella: tutti i nuovi arrivati

CHIEVOVERONA – Iniziamo dal Chievo Verona di Luca Campedelli che, retrocesso dalla Serie A, si ritrova ad affrontare il “purgatorio” della B dopo ben undici anni consecutivi nel massimo campionato. I gialloblu nella scorsa stagione hanno dato l’addio alla bandiera Pellissier, ma per la prossima intendono presentarsi al meglio. I clivensi hanno infatti acquistato Ceter e Cotali dal Cagliari; Leverbe e Ivan dalla Sampdoria ed Esposito dalla Spal. Alcune cessioni dolorose, ma necessarie – visti i guai finanziari dei veronesi – tra cui: Dioussé, Bani, De Paoli, Schelotto e Barba.

CITTADELLA – Trasferiamoci ora a Cittadella, comune padovano, dove l’omonima società ha registrato i nuovi tesseramenti di Vita (Feralpisalò), Mora dall’Atalanta; poi Gargiulo dall’Imolese; Celar (Roma) e Vrioni dalla Sampdoria, mentre di continua a trattare Magnino, sempre dal Feralpisalò.

CREMONESE – Abbiamo poi la Cremonese che lo scorso anno ha proposto un gioco frizzante e arioso. I lombardi registrano il ritorno di Castrovilli alla Fiorentina per fine prestito, ma acquistano Caracciolo (difensore dall’Hellas Verona), Deli dal Foggia, Ravanelli dal Sassuolo, Palombi (Lazio) e portano in biancorosso due portieri: Battaiola e Aiolfi.

PORDENONE – Il Pordenone invece fa spese nelle giovanili delle grandi della Serie A e tessera Pobega dal Milan, Vogliacco dalla Juventus, Di Gregorio dall’Inter e Monachello dall’Atalanta. I veneti si sono rinforzati anche comprando Mazzocco (Padova), Camporese dal Foggia e Chiaretti, che era svincolato.

SPEZIA – I liguri della stupenda città di La Spezia hanno ingaggiato per la prossima Serie B davvero molti giocatori tra i quali spiccano il ventenne DJ Buffonge dalle giovanili del Manchester United, Capradossi e Bordin dalla Roma, il classe 2000 Benedetti dalla Sampdoria, Ceccaroni (Padova). Tutte giovani promesse – su 21 giocatori l’età media è di 21,3 anni – che giocheranno nel campionato cadetto cercando di mettersi in mostra.

VENEZIA – Il Venezia cambia registro in panchina con Dionisi che sostituisce Serse Cosmi. Il club lagunare però ha individuato i giocatori sui quali puntare per dare al neo allenatore i giusti innesti. Prelevato dal Milan Felicioli, gli arancioneroverdi puntano su Serena dalla Pontedera, Aramu dal Siena, Fiordilino, Pomini e De Marino dal Palermo e Lakicevic (Genoa). Rimane viva trattativa invece per Eric Lanini della Juventus.

VIRTUS ENTELLA – Abbiamo infine, a chiudere il Settentrone d’Italia, la Virtus Entella, società che continua a fare scuola per gestione delle proprie finanze. La società di Chiavari  in questo calciomercato ha speso infatti oltre 500.000€ per oltre 25 nuovi acquisti tra i quali notiamo Marco Sala, in prestito dal Sassuolo, De Luca (Torino); Contini, portiere italo-ucraino dal Napoli, Caturano dal Lecce e Magrassi dalla Cavese.

I Cadetti del Centro, lo zoccolo duro del secondo campionato italiano: tutti gli innesti

ASCOLI – Il bianconeri di Ascoli Piceno sono molto attivi sul mercato, spendendo però la bellezza di 0 euro. Infatti tra i rientri dai vari prestiti di De Santis, Castellano, Bracciatelli, De Feo, Perri, Carpari e tanti altri, l’Ascoli ha infatti optato per un mercato a parametro zero. Tra i nuovi arrivati registriamo infatti Matos (Benfica); Da Cruz dal Parma; Ferigra dal Torino e Petrucci (Rizespor).

EMPOLI – I toscani, retrocessi contro l’Inter all’ultima giornata di Serie A, vogliono tornare subito nel massimo campionato acquistando Mancuso dalla Juventus, Nikolaou (Olympiakos), Stulac dal Parma; e ancora Alberto Brignoli – il portiere del gol al Milan, per intenderci – dal Palermo, Pucciarelli dal Chievo e Imperiale dai “cugini” del Siena. Sono però le cessioni a far discutere con Bennacer e Krunic ai rossoneri Ciccio Caputo al Sassuolo e Di Lorenzo al Napoli.

FROSINONE – Retrocessi anche loro dalla Serie A, i frusinati cercano il riscatto, ma perdono Daniel Ciofani ormai in totale rottura con la società laziale. D’altro canto sono arrivati in rosa Besea dal Venezia, Gori (Paganese), Zampano dall’Empoli; Salvi dal Palermo, Volpe (Rimini) e Matarese (Foggia).

LIVORNO – I toscani della città amaranto mancano nel massimo campionato ormai dal lontano 2014 e quest’anno puntano forte alla promozione. Con gli innesti di Plizzari, giovane portiere del Milan, Morganella dal Padova, Matija Boben (Rostov) e Del Praro dall’Atalanta il Livorno alza il livello della competizione per quest’anno e si candida ad essere una delle protagoniste della prossima stagione.

PERUGIA – La società controllata ormai da 28 anni da Luciano Gaucci non ha mai deluso per quanto riguarda il mercato e neanche in quest’estate l’imprenditore romano si è risparmiato. Il Perugia è infatti una delle candidate alla promozione con gli acquisti di Vicario dal Cagliari, del classe 2000 proveniente dall’Atalanta Capone e di Di Carmine (Hellas Verona). Suscita curiosità invece Mardochee Nzita, terzino sinistro dall’Under-21 dell’Andrerlecht.

PESCARA – Il club abruzzese ha sempre investito su giovani talenti e su un calcio dedito allo spettacolo. Anche il Pescara può puntare ad un posto in Serie A, ancor più se prendiamo in considerazione la sua recente campagna acquisti in cui spiccano i nomi di Brunori dal Parma, Di Grazia (Catania); poi Chochev dal Palermo e Palmiero dal Napoli di Aurelio De Laurentiis.

PISA – La Repubblica Marinara di Pisa vede la squadra nerazzurra rinforzarsi sul mercato spendendo in tutto 4,5 milioni sul mercato. D’Angelo per la prossima stagione di Serie B avrà infatti a disposizione Cuaini dal Genoa; Marin, Pinato e Meroni dal Sassuolo, e ancora il 2001 Langella (Bari) e il diciannovenne Maffei dall’Olbia.

Serie B al Sud: ecco tutti gli acquisti delle piazze più calde d’Italia

BENEVENTO – L’assaggio che gli irpini hanno avuto della Serie A non è bastato. I campani potrebbero tornare alla ribalta in questa stagione del campionato cadetto con una serie di innesti per Pippo Inzaghi che punta ad avere una rosa al top. Tra i nuovi arrivati si possono notare Roberto Insigne – fratello di Lorenzo – che arriva dal Napoli, Sau dalla Sampdoria; inoltre Schiattarella (Spal) e Guillherme che viene dall’Yeni Malatyaspor.

COSENZA – La società calabra nascosta tra i monti della Sila ha prelevato Baez dalla Fiorentina, il giovanissimo Kone (classe 2000) dalle giovanili del Torino, Broh dal Sassuolo; e ancora i veterani Sciaudone (Novara) e Schiavi (Salernitana).

JUVE STABIA – La compagine campana sul golfo di Sorrento quest’anno punta ad un posto nei play-off che potrebbe arrivare anche grazie ai nuovi acquisti, tra cui segnaliamo: Germoni, Rossi e Di Gennaro dalla Lazio e Del Sole (classe 1998) dalla Juventus. Inoltre la Juve Stabia ha prelevato Calò dal Genoa e Mallamo (Atalanta).

SALERNITANA – Per il centenario della Salernitana, la terza società con sede in Campania, controllata da Claudio Lotito, ha speso oltre 8 milioni di euro sul mercato. Il presidente dei Granata, anche numero uno della Lazio, ha permesso il trasferimento di Lombardi, Karo, Maistro e Kiyine dai biancocelesti. Inoltre alla Salernitana approdano Morrone dalla Juventus Under-19, Jaroszynski e Carillo (Genoa) e Giannetti dal Cagliari.

TRAPANI – Orfano della presenza dell’altra storica società siciliana – il Palermo – il club trapanese, per provare l’assalto alla Serie A, si è rinforzato sul mercato acquistando Cauz (Parma), Carnesecchi e Colpani dall’Atalanta Under-19; inoltre dalle giovanili della Spal è arrivato Martina e dal Carpi è approdato a Trapani Nzola.

Loading...
Loading...