Serie C, girone A: allungo Feralpisalò sulle inseguitrici, si infiamma la lotta Play-off

Nella trentunesima giornata del girone A di Serie C trova la vittoria il Feralpisalò e resta a guardare tutti dall'alto, mentre la sfida per l'accesso ai Play-off si fa sempre più infuocata

Andrea Tagliente  - Contributore
3 Min di lettura

SEGUICI SUI SOCIAL

Domenica 12 marzo alle 14:30 è andata in scena il 31° turno di Serie C del girone A, turno ricco di scontri diretti, a partire dal match tra Feralpisalò e Vicenza, terminato 2-0 per gli uomini di Vecchi grazie alle reti di Balestrero e Musatti, che permettono ai verdeblù di tenere lontano i vicentini e consolidare la prima posizione a discapito delle altre inseguitrici, in particolar modo della Pro Sesto, che, dopo essere andata in vantaggio nei primi minuti con Vaglica, si fa riprendere nel finale dal Trento con la rete di Pasquato, il quale sancisce la fine della partita con il risultato di parità.

Stefano Vecchi- allenatore Feralpisalò @Livephotosport
Stefano Vecchi- allenatore Feralpisalò @Livephotosport

Tra le squadre di vertice spiccava la sfida Lecco e Pordenone, conclusasi 0-0, un risultato che non fa contenta nessuna delle due squadre, che rimangono appaiate in classifica ma aumentano il distacco dalla capolista Feralpisalò. Per le posizioni valide per l’accesso ai Play-off cade la Renate 3-0 sul campo della Pergolettese, che continua pian piano a rosicchiare punti su chi la precede e a sperare di rientrare nelle prime dieci posizioni, in cui si ritrovano Novara, vittorioso in casa per 2-0 nella sfida tutta piemontese con la Juventus Next Gen, e Pro Patria, anche se quest’ultima conferma di essere in un periodo di crisi con la quarta sconfitta consecutiva subita per mano della Triestina (2-0).

Tifosi Pordenone - @livephotosport
Tifosi Pordenone – @livephotosport

Serie C, girone A: stop Mantova contro il Piacenza, notte fonda Albinoleffe

Il 31° turno di Serie C ha visto, nel girone A, il secondo risultato utile consecutivo del Piacenza, ultimo in classifica, che batte il Mantova 4-2 in una sfida dalle mille emozioni, a cui si aggiunge la vittoria casalinga della Virtus Verona sul Sangiuliano per 3-1, vittoria che permette ai veneti di attestarsi nella parte sinistra della classifica approfittando del passo falso interno dell’Arzignano, sconfitto 1-0 dal Padova. Non c’è pace invece per l’Albinoleffe, che perde 1-0 con la Pro Vercelli la quinta partita consecutiva e riduce ulteriormente le proprie chances di salvezza.

Condividi questo articolo