Sorteggio Serie A 2018/19: diretta live, tutte le gare

Sorteggio Serie A 2018/19: diretta live, tutte le gare

Siamo arrivati a poche ore dall’avvio ufficiale della nuova Serie A 2018-2019, vedendo l’uscita del calendario completo per le ore 19. Sono state settimane complicate per la vicenda del Parma, dapprima promosso sul campo poi indagato, e per la vicenda delle false plusvalenze del Chievo, arrivando a un non luogo a procedere per un vizio di forma. Ma adesso, in pieno calciomercato estivo, le chiacchiere sono ritornate a zero. Si riparte dalla Juventus campione d’Italia e dall’Inter entrata nell’élite del calcio europeo all’ultimo respiro, passando per il Milan di nuovo in Europa e l’Atalanta che stasera aprirà ufficialmente la propria stagione con l’andata del preliminare di Europa League sul campo di Reggio Emilia.

I motivi per parlarne

Motivi per parlare di questo campionato ce ne sarebbero un milione per ciascuna delle squadre che giocheranno e daranno sicuramente il massimo per raggiungere i propri obiettivi. In particolare un sincero bentornato all’Empoli dopo soltanto una stagione nel campionato cadetto e al Parma che ha saputo compiere un vero miracolo sportivo, passando dai dilettanti alla Serie A in cinque stagioni e superando così il record storico del Mantova degli anni Cinquanta. Un augurio vero di buon lavoro ai nuovi mister che si cimenteranno con il torneo: partendo da Julio Velazquez, scelto dall’Udinese, proseguendo con Filippo Inzaghi, chiamato a sostituire Roberto Donadoni a Bologna, e Aurelio Andreazzoli, mister dell’Empoli, capace di portare la squadra toscana a vincere con largo anticipo un difficilissimo campionato come quello di Serie B. Ma non dimentichiamo di dare un sincero bentornato a Carlo Ancelotti, chiamato dal presidente napoletano Aurelio De Laurentiis a sostituire Maurizio Sarri (accasatosi al Chelsea, n.d.r.), provando a raggiungere finalmente il tricolore, sfuggito lo scorso anno proprio all’ultimo dopo un testa a testa avvincente. 

Il calciomercato in fermento

Si diceva che siamo ancora in mezzo al calciomercato di quest’estate umida e afosa: il primo squillo è stato Cristiano Ronaldo, giunto sulle rive del Po per una cifra “monstre” e che andrà a migliorare infinitamente la qualità tecnica e la cifra tattica della formazione allenata dal confermato Massimiliano Allegri. Ma non è solo Ronaldo ad attirare l’attenzione, c’è tanto altro e che, strada facendo, uscirà sicuramente fuori. Aspettando di vedere come si presenteranno al via le squadre a fine mercato, aspettiamo e vediamo come nascerà questo torneo. Quello che ci porterà agli Europei 2020, il primo torneo itinerante con partite in diverse città europee, Roma inclusa. In bocca al lupo di cuore a tutti, giocatori e addetti ai lavori, e che sia un campionato corretto e sorprendente come è già capitato negli ultimi anni.

Luca Scoglio