in

Spagna-Francia, Deschamps: “Qualità e carattere utili per ottenere la vittoria”

Didier Deschamps analizza la vittoria ottenuta dalla Francia sulla Spagna nella finale di Nations League. Il ct dei transalpini elogia la sua squadra per la qualità ed il carattere messo in mostra in una sfida importante

Didier Deschamps ct Francia
Didier Deschamps ct Francia

Gioia ed emozione per Didier Deschamps, uscito vincitore dalla finale di Nations League tra Spagna e Francia. Il ct dei transalpini ha analizzato la gara nella conferenza stampa dedicata:

L’ANALISI DELLA GARA: “I primi 20′ abbiamo avuto la palla, poi abbiamo sofferto un po’ troppo, siamo andati sotto soltanto di un gol, poi siamo tornati in partita. Abbiamo preso qualche rischio in più, ci ha aiutato a recuperare meglio la palla più avanti e ad essere pericolosi. Hanno sempre la capacità di mantenere il possesso palla. La qualità c’è, ma abbiamo anche il carattere giusto per ottenere la vittoria”.

IL MODULO: “Dobbiamo ancora sistemare qualcosa, è mancato qualche automatismo, ma penso che sia un sistema di gioco interessante. I tre centrali sono rimasti nell’uno contro uno, ma serve per avere maggiore pericolosità in attacco. La più grande difficoltà del sistema a 3 è quando si gioca con la difesa a quattro, ma ci permette di essere più pericolosi. Non è importante il modulo, ma come si applica”.

IL RAMMARICO EUROPEO: “Il passato resta nel passato, abbiamo avuto dieci minuti di calo, ma siamo riusciti ad uscirne. Nell’Europeo volevamo andare più avanti, ma non dobbiamo buttare via tutto quello che abbiamo fatto. Ci sono giocatori che hanno poche presenze come Theo Hernandez, ma il rendimento della squadra non è calato. Sono contento per quello che hanno fatto i miei giocatori. Non c’è una mancanza di fiducia, i giocatori hanno confermato che stanno giocando ad altissimo livello”.

LE SITUAZIONI DELLA PARTITA: “Abbiamo avuto un problema dal lato di Theo Hernandez, ma Ferran Torres era quasi sulla linea. In quel momento ho deciso di spostare Kimpembe e di spostare Theo, sono aggiustamenti e piccoli cambi da fare, ma nella ripresa abbiamo giocato meglio. Ho scambiato anche i due centrocampisti, dipende sempre dal modulo di gioco, la Spagna ha questa capacità di mantenere sempre il pallone”.