in

Spagna-Germania: 6-0: sono tornate le Furie Rosse

Alvaro Morata, attaccante della Juventus e della Nazionale spagnola
Alvaro Morata, attaccante della Juventus e della Nazionale spagnola

A fine partita l’immagine inquadra un Joachim Low impietrito, come una statua di sale. E non potrebbe essere diversamente. Era da tempo, forse nemmeno si era mai vista, una Germania così passiva. I tedeschi, che storicamente ci avevano abituato ad essere una squadra che difficilmente falliva nelle grandi occasioni, che non mollava mai e che poteva perdere, certo, ma non con un così deludente atteggiamento, questa sera non sono scesi in campo. La forte, rocciosa e pragmatica Germania di Low è solo un lontano ricordo. Senza nulla togliere alla Spagna di Luis Enrique, che ha dominato la partita per tutti i 90 minuti, divertendosi per di più.

Il tabellino

I giovani spagnoli (24 anni l’età media) partono subito forte, arrivando al vantaggio al 17′ con la stoccata di Alvaro Morata che salta su Gnabry sul calcio d’angolo di Fabian Ruiz. Al 29′ Neur (l’unico salvabile in casa tedesca) salva sul tiro di Ferran Torres, ma 4′ dopo sempre il giovane citiziens trova il raddoppio dopo la traversa di Olmo. Germania che sembra soffrire terribilmente le palle da fermo e proprio su una di queste arriva il 3-0 di Rodri.

Al ritorno in campo La Germania prova a pressare più alto alzando il baricentro ma il risultato non cambia. Gli spagnoli continuano a fare ciò che vogliono trovando il 4-0 al 55′ nuovamente con Torres. I tedeschi escono definitivamente dal campo rimanendo in balia delle Furie Rosse. Si prende definitivamente la scena Torres che al 71′ segna la sua prima tripletta in maglia Roja. Gli spagnoli non si accontentano della manita, e finiscono di banchettare con la difesa tedesca al 89′ con il definitivo 6-0 firmato da Oyarzabal.

Alvaro Morata, attaccante della Spagna
Alvaro Morata, attaccante della Spagna

Partita dominata dalla Spagna, e nessuna scusante per le Germania. Se da una parte il cambio della guardia ha portato gli effetti sperati, i tedeschi hanno ancora molto, forse troppo su cui lavorare. Pagina storica per entrambe le nazionali.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

412 points
Upvote Downvote
Alvaro Morata, attaccante della Spagna

Nations League, la Spagna ne fa 6 alla Germania: Portogallo vittorioso in rimonta

Francesco Totti, ex capitano della Roma

Roma, l’ultima mossa di Friedkin: (ri)ecco Totti