in

Spezia, Pobega rivela: “Tifavo Juventus, ora voglio il Milan”

Sandro Tonali, nuovo centrocampista del Milan @imagephotoagency
Tommaso Pobega e Sandro Tonali, centrocampisti di Spezia e Milan @imagephotoagency

Tommaso Pobega, uno dei volti nuovi della Serie A, sta trascinando il suo Spezia a suon di gol e prestazioni brillanti affermandosi come uno dei migliori prospetti del nostro campionato. Un ragazzo che, nonostante la giovane età, non ha sentito la pressione di affrontare l’esordio in Serie A o quello nell’Italia Under 21 con la quale ha già realizzato una doppietta, contro l’Islanda, nel match valido per la qualificazione agli Europei.

LEGGI ANCHE  Bruno Cirillo in ESCLUSIVA: "Scudetto? Inter o Juventus, ma occhio al Milan"

Il giovane talento di proprietà del Milan si è voluto raccontare alla Gazzetta dello Sport: “Vorrei tornare a Milano. Prima del passaggio allo Spazio ho avuto modo di giocare due amichevoli e ho notato che il Milan fosse pronto al grande salto. Ormai è una grande squadra nella quale ognuno sa quello che deve fare. Inoltre il modo di giocare imposto dal tecnico esalta le caratteristiche dei singoli giocatori. Paolo Maldini mi ha fatto gli auguri e mi ha detto di proseguire in questo modo perché mi continuano a monitorare”. 

Tommaso Pobega, centrocampista dello Spezia
Tommaso Pobega, centrocampista dello Spezia

Pobega: “Da piccolo ero tifoso della Juventus”

Il giocatore però rivela un passato bianconero: “Da piccolo ero tifoso della Juventus. Nel 2012 Cagliari-Juventus è stata giocata a Trieste. Ho fatto il raccattapalle e ho potuto assistere alla vittoria dello scudetto dei bianconeri”. Il giovane originario di Trieste poi svela altre passioni, oltre a quella del calcio: “Ho fatto il liceo scientifico e sono uscito con 80. Ora sono iscritto ad Economia e voglio laurearmi. Ho già effettuato 5 esami dei 6 che avrei dovuto dare il primo anno. La mia grande passione è il basket Nba: se non ho impegni ravvicinati mi sveglio di notte e seguo le partite. Mi piace anche molto cucinare: il risotto, anche in diverse varianti, è il mio piatto forte. Il calcio è lo sport che guardo di meno quando ho tempo a disposizione. Anche la Champions League comincio a seguirla solo dalle semifinali. Preferisco guardare sempre o una serie Tv oppure un film”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

381 points
Upvote Downvote
Il Presidente della Repubblica Mattarella

Covid, intervento di Mattarella all’Anci: “Ci si renda conto della gravità della situazione”

Beppe Marotta, Ad dell'Inter

Calciomercato Inter, doppio scambio: Marotta a Napoli e Parigi