Suarez, l’università di Perugia si difende: “Esame regolare”

Viste le numerose indiscrezioni secondo le quali Luis Suarez avrebbe sostenuto irregolarmente l’esame di italiano, valido per il conseguimento della certificazione B1 della lingua ai fini dell’ottenimento del passaporto comunitario, l’Università di Perugia, dove l’uruguyano ha svolto il te tramite un comunicato stampa pubblicato sul proprio sito ufficiale ha risposto alle pesanti accuse.

“In relazione agli accertamenti in corso, l’Università per Stranieri di Perugia ribadisce la correttezza e la trasparenza delle procedure seguite per l’esame sostenuto dal calciatore Luis Suarez e confida che ciò emergerà con chiarezza al termine delle verifiche in corso”. Al momento al vicenda non è chiara, anche e soprattutto a causa delle intercettazioni della Guardia di Finanza, dove poco prima dell’esame la professoressa Spina avrebbe detto ad un suo collega: “Suarez? Deve passare perché 10 milioni a stagione di stipendio non glieli puoi far saltare perché non ha il B1”.

NOTIZIE PER TE

Napoli-Az Alkmaar: l’Atalanta è alle spalle, Gattuso a caccia di conferme

Dopo la Champions, tocca all'Europa League e, dopo la finale raggiunta lo scorso anno dall'Inter, le italiane vogliono riconfermarsi. Il Napoli in questo senso, fra tutte le nostre rappresentanti, è certamente...

Atalanta, gioco e gol: questa è la Dea di Gasperini

Gioco, gol, agonismo e ricambi. Questa è la vera Atalanta. Questa è la squadra che lo scorso anno ha stupito tutta Italia e tutta Europa. Il modo giocare dei nerazzurri...