in

Tottenham, Crouch ricorda: “Marcelo? Lo avrei preso a pugni!”

Peter Crouch e Marcelo
Peter Crouch e Marcelo (Real Madrid-Tottenham)

Come dimenticare Peter Crouch, l’ormai ex attaccante del Burnley che, in una carriera durata 20 anni, ha giocato in tante delle squadre che oggi compongono la Premier League. L’esperienza al Tottenham, probabilmente la più significativa, ricordando quella stagione 2010/2011  in cui il gigante inglese trascinò la squadra sino ai quarti di finale di Champions League: avversario della disdetta fu quella volta il Real Madrid di Jose Mourinho, oggi allenatore proprio degli Spurs.

Il doppio confronto con gli spagnoli non ebbe storia: il 4-0 costruito dal Real Madrid della gara di andata al Santiago Bernabeu fu condito dall’espulsione dello stesso Crouch per somma di ammonizioni e che lo stesso attaccante ha voluto ricordare ai microfoni del podcast From The Horses Mouth: “Lo spogliatoio è sotto lo stadio e si possono sentire le file dei tifosi. Io ero seduto con un asciugamano sopra la testa e, sentendo i goal uno dopo l’altro, pensai: ‘Tutto questo sta succedendo a causa mia’. Questo è uno dei più grandi rimpianti che ho”.

La seconda ammonizione arrivò per la presunta simulazione, a detta dello stesso attaccante inglese, da parte di Marcelo, terzino sinistro brasiliano del Real Madrid: “Però ho una piccola scusante sui cartellini ricevuti. Il primo tutto sommato c’era, per un contrasto con Sergio Ramos. Ma il secondo no: Marcelo non l’ho neppure sfiorato, è volato in area rotolando. C’è un momento in cui lo si vede guardare l’arbitro ed esultare appena estrae il rosso, balzando di nuovo in piedi”.

E Crouch non mandò giù quella situazione, a dire la verità, sembra che il ricordo ancora non sia stato del tutto digerito dal gigante buono: “Avrei voluto prenderlo a pugni come nessun altro in vita mia. Per loro questo episodio fu come una vittoria. Giocarono con me e io sbagliai a farmi coinvolgere da tutto ciò”.

Commenti

Lascia un commento

Loading…

0

Vota Articolo

499 points
Upvote Downvote
Matthijs De Ligt, difensore della Juventus

Juventus, due buone notizie ed una cattiva: intanto riecco de Ligt

Nikola Maksimovic

Calciomercato Inter, piano Maksimovic: le richieste del giocatore