in

Tottenham ko, Conte: “Non sono un mago…”

Antonio Conte ha risposto alle critiche che gli sono piovute addosso dopo la sconfitta del Tottenham in Conference League contro il Mura

Mura Tottenham
Harry Kane durante Mura-Tottenham

La sconfitta del Tottenham in Conference League per 2-1 contro il Mura ha fatto piovere non poche critiche addosso addosso ad Antonio Conte. L’ex allenatore dell’Inter, dal canto suo, ha provato a difendersi nel post-partita chiedendo tempo e pazienza ai propri tifosi per poter sistemare le cose. Queste le parole del tecnico: “Devo essere sincero, dopo tre settimane e mezzo sto iniziando a capire la situazione. Non è facile, perché in questo momento il livello del Tottenham non è certo così alto. C’è un grande divario con le migliori squadre in Inghilterra. Sono qui per lavorare, per migliorare la situazione.”


Scarica la nostra App


“Dobbiamo avere pazienza, sono qui perché so che ci sono problemi da risolvere. Sono felice di essere qui, ma allo stesso tempo devo essere onesto e dire che dobbiamo lavorare molto per migliorare la qualità della squadra. L’unica magia che posso fare – prosegue Conteè lavorare, portare i miei metodi, le mie idee di calcio. Ma dobbiamo capire che abbiamo bisogno di tempo. Non sono un mago, ho trovato giocatori che hanno voglia di lavorare e che hanno un grande impegno, ma a volte non basta”.