Ibra, che succede? Prestazioni in calo e adesso arriva Sanremo

Le ultime apparizioni di Zlatan Ibrahimovic stanno lasciando molto a desiderare. Contro l’Inter ci sono state pochissime azioni. Lui è un leader, una punta pura che ha bisogno di ritornare ai livelli a cui ha sempre ambito. Adesso c’è anche il Festival di Sanremo alle porte e Ibra potrebbe saltare il match contro l’Udinese

Una stagione iniziata brillantemente ed ora in declino

La stagione calcistica 2020/2021 sembrava essere quella di Zlatan Ibrahimovic che è riuscito a trovare il gol sin da subito. L’ex L.A. Galaxy è giunto nuovamente nel Milan nel 2019, dopo una trattativa che pareva tribolata e, dopo alti e bassi, è riuscito a ritornare il bomber di sempre. Da qualche giornata le cose non sono più così ed i numeri in classifica parlano chiaro. Con l’ultima doppietta realizzata contro il Crotone, l’attaccante ha raggiunto il record di 501 gol in tutta la sua carriera. Le sue reti hanno sempre lasciato il segno: con il piede destro, con il piede sinistro, fuori dall’area, da dischetto, Ibra ha segnato in tutti i modi e spesso anche in posizioni acrobatiche tipiche dello stile taewkondo di cui è cintura nera. Sono nove in totale le maglie indossate da Ibrahimovic: in primis la sua Svezia, poi Ajax, Juventus, Inter, Milan, Barcellona, Manchester United, Paris Saint-Germain e L.A. Galaxy. Nel Bel Paese ha avuto l’occasione di far valere le sue potenzialità nelle squadre considerate tre delle più grandi: con la maglia bianconera è stato presente per due stagioni consecutive segnando 26 gol, durante i tre anni con i nerazzurri ha realizzato 66 gol ed 82 con la squadra rossonera con cui ha giocato dal 2020 al 2012 e con cui vuole terminare la sua carriera da professionista.

Mg Milano 21/02/2021 – campionato di calcio serie A / Milan-Inter / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Zlatan Ibrahimovic

Tutto è iniziato allo Stadio Dall’Ara

Se osserviamo il rendimento di  Zlatan Ibrahimovic, un primo campanello d’allarme si è visto quando ha sbagliato il rigore contro la squadra  di Siniša Mihajlović. In quel match, in seguito ad un fallo di Djiks in area di su Leao, lo svedese non ha esitato ed ha tirato dal dischetto. Nonostante il suo destro, il portiere avversario è riuscito a prevedere l’azione ma, sulla respinta, il croato Rebic è riuscito a segnare. Nella ripresa, un altro rigore è concesso alla squadra milanese ma questa volta Ibra lascia il posto al Presidente Kessié. 

Un’altra delusione in Liguria

La trasferta per il match contro lo Spezia ha rappresentato una vera e propria svolta nella Classifica si Seria A e ha impedito alla squadra di Mister Pioli di mantenere il primato. Se da una parte il Milan ne è uscito sconfitto e amareggiato da quella giornata, gli interisti hanno potuto gioire conquistando la vetta. Tutto è andato storto allo Stadio. Nessun tiro in porta e lo stesso Ibrahimovic non ha ricevuto mai una buona occasione per poter segnare.

Ibrahimovic ci ha provato nel Derby

Nella sfida contro la squadra di Antonio Conte, Zlatan è stato uno dei pochi che è riuscito a creare due occasioni in campo, ma ieri era la giornata di Handanovic che è riuscito a pararle tutte. Per tutto il tempo che lo svedese ha giocato, ha faticato molto ad inserirsi e trovare spazio e prima della fine del match si è infortunato e ha chiesto al tecnico Pioli di essere sostituito. Si tratta di un problema al polpaccio, come lo stesso allenatore ha riferito e le sue condizioni dovranno essere valutate attentamente in vista del match allo stadio Olimpico contro la squadra di Fonseca. Ma il problema non dovrebbe essere grave e potrebbe prendere parte nella 24esima giornata di Campionato. “Ibrahimovic ha chiesto il cambio perché ha avvertito un crampo al polpaccio, non era più in grado di giocare. Valuteremo le sue condizioni per capire cosa dovremo fare giovedì, se ci sarà o meno’’, queste le parole di Pioli per DAZN dopo il match.

Il duello personale con Lukaku

Ci si aspettava di tutto in questo Derby dei Derby, una sfida così importante per le due milanesi non si vedeva da circa dieci anni. Qualcuno avrebbe potuto pensare che tra i due titani, Ibrahimovic e Lukaku, si fossero accese le scintille come è successo il 26 gennaio 2021 in Coppa Italia. Sono seguiti un processo presso la Procura Federale ed il caso che è stato archiviato. Fortunatamente ieri non c’è nessuna scenetta teatrale in campo tra i due. Solamente uno scambio di sguardi gelido in segno di sfida, di rivalità, come se ognuno dei due volesse dire ‘’Sono io il migliore’’. I due non hanno fatto pace ed ognuno avrebbe voluto affermare la propria superiorità in casa, in uno stadio vuoto in cui i cori delle rispettive tifoserie sostenevano i propri idoli al di fuori dalle mura della struttura. A nulla sono serviti i tentativi di Zlatan che ha sferrato due potenti colpi testa finiti tra le mani del portiere avversario.

Ibra è atteso al Festival di Sanremo

Zlatan Ibrahimovic

Nell’agenda del bomber rossonero, oltre ai match in programma per le prossime settimane, c’è anche il Festival di Sanremo. L’evento è quasi alle porte e si svolgerà dal 2 Marzo 2021 al 6 Marzo 2021 e lo svedese sarà l’ospite d’onore. Non si sa ancora come avverrà l’organizzazione rispetto anche agli impegni con la sua squadra ma, come anche il tecnico rossonero ha fatto sapere, in questi giorni verrà chiarita meglio la situazione. Ad attendere la squadra rossonera ci sono match che hanno una certa rilevanza: Roma, Udinese, Verona e Napoli. La Lega Serie A ha inserito la gara contro l’Udinese il 3 marzo 2021, serata in cui si svolgerà l’evento all’Ariston. Tra le possibili ipotesi che avanzano in queste ultime ore, Ibrahimovic potrebbe anche saltare la kermesse in quella data. Se un giocatore come Ibra, dotato di forte personalità e forza fisica, dovesse mancare, sarebbe un grosso errore per il Milan. Una cosa è certa: Ibrahimovic ha firmato il contratto con la Rai prima dell’estate e quindi in anticipo rispetto al rinnovo del suo contratto sino al 2021.

La società rossonera difficilmente chiederà al giocatore di rinunciare a prendere parte al Festival di Amadeus. Come riportato dall’account ufficiale dell’emittente televisivo di Rai Sport, l’attaccante rossonero sarà l’ospite fisso in tutte le puntante e dovrebbe avere un programma personalizzato in modo da non fargli saltare gli allenamenti. Il 2 Marzo svolgerà gli allenamenti nella riviera ed il 3 Marzo sarà in viaggio per Milano per il match contro l’Udinese in programma per le 20:45. Nelle giornate successive, ovvero il 4, il 5 ed il 6 Marzo lo svedese continuerà ad allenarsi nella Riviera Ligure e sarà invitato a tutte e tre le serate del Festival. Il 7 Marzo 2021 tornerà in campo per disputare la gara in trasferta contro il Verona.

Anche il conduttore del Festival di Sanremo ha voluto rassicurare i fan del Milan sulla presenza del giocatore nei vari match: ‘’Ho voluto Ibra perché è un campione che appartiene al mondo del calcio. Si tratta di un gran professionista. Il suo obbiettivo è quello di non far mancare nulla al Milan e farà sempre in modo da essere in forma in ogni partita. Far fare la pace a Ibra e Lukaku in diretta? Sono molti che mi chiedono se questo avverrà ma non so niente, si tratta solo di voci’’.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search