Milan, il posticipo con la Roma: rossoneri a caccia del riscatto

Milan: la squadra di Pioli è reduce da due sconfitte in campionato, quelle con Spezia e nel Derby con l’Inter. Dietro iniziano ad arrivare e le prestazioni latitano, come dimostrato l’ultima gara di Europa League contro la Stella Rossa nonostante il passaggio del turno

Entra sempre più nel vivo questa stagione, complicata a causa del Covid 19, di Serie A, soprattutto per il Milan di Stefano Pioli. Dopo aver controllato il campionato per praticamente tutta la stagione, infatti, i rossoneri hanno perso malamente le ultime due gare, contro lo Spezia e nel Derby con l’Inter. 0 punti nelle ultime due gare che, al momento, tengono sì il club di Via Aldo Rossi al secondo posto ma, se la crisi dovesse proseguire, la qualificazione alla prossima Champions League potrebbe essere messa a serio rischio, con le inseguitrici che stanno rosicchiando diversi punti ogni turno di campionato.

Stefano Pioli tecnico del Milan
Stefano Pioli tecnico del Milan

Anche il turno superato in Europa League, con il doppio pareggio contro la Stella Rossa dell’ex centrocampista di Lazio e Inter Dejan Stankovic, ha infatti evidenziato un calo di condizione, fisico e mentale, della compagine milanista. Così un crocevia importante, se non fondamentale, del prosieguo della stagione del Milan e di Stefano Pioli potrebbe essere l’impegno di domani sera in Serie A, vale a dire il posticipo valido per la 24°giornata, all’Olimpico contro una diretta concorrente per le prime quattro posizioni, la Roma del tecnico portoghese Paulo Fonseca.

Roma-Milan, come arrivano le due squadre al big match di domani sera

Anche la Roma è stata impegnata in Europa League, con la formazione di Paulo Fonseca che ha brillantemente superato il turno con una doppia vittoria contro i portoghesi del Braga. Anche in campionato, i giallorossi, nonostante qualche problema, con il bel gioco sono nelle posizioni di vertice. Nello scorso turno, la società capitolina ha perso un’occasione importante per avvicinare proprio i rossoneri, con lo 0-0 contro il Benevento di Filippo Inzaghi ma, nelle ultime cinque gare di campionato, la Roma ha ottenuto ben 10 punti, frutto anche di 3 vittorie ed una sconfitta, contro la Juventus di Andrea Pirlo.

Il Milan, invece, come già detto arriva dal superamento non facile del turno di Europa League e da due sconfitte in campionato che, con la sconfitta qualche settimana fa contro l’Atalanta di Gasperini, fanno per gli uomini di Pioli “solo” 6 punti nelle ultime cinque gare, con ben quattro sconfitte nelle ultime otto includendo anche, appunto, Europa League e Derby di Coppa Italia. Le due squadre, dunque, sono separate in classifica da 5 punti ma, una nuova sconfitta, potrebbe certificare la crisi del Milan e far crollare tutte le certezze mentali acquisite in una stagione comunque, almeno fino ad oggi, sopra le aspettative.

I precedenti della sfida dell’Olimpico

Il match di domani sera all’Olimpico tra Milan e Roma sarà il numero 178 tra le due formazioni, l’89° volta nella Capitale. Il confronto vede nettamente avanti i rossoneri, con 78 vittorie contro le 48 giallorosse e 52 pareggi. In casa della Roma, in 83 gare giocate tra giallorossi e Milan, la formazione di Stefano Pioli è leggermente avanti, con 29 vittorie contro le 27 della formazione di Paulo Fonseca, mentre i pareggi sono 32. La prima sfida in Serie A risale al 1929/1930, con la formazione milanese che si impose con il risultato di 3-1, perdendo poi invece il ritorno 1-0. La vittoria più larga all’Olimpico appartiene alla Roma che, il 3 maggio 1998, sconfisse i rossoneri con un sonoro 5-0, mentre i rossoneri sono riusciti ad ottenere un 4-0 a favore nel 1988. Pareggio con più reti, invece, nella stagione 1957/1958. Nella gara di andata, invece, sul manto di San Siro ci fu un pirotecnico 3-3, con il Milan tre volte avanti e tre volte raggiunto dalla formazione di Fonseca.

Roma-Milan, l’analisi tattica della gara: giallorossi in emergenza in difesa

La Roma dovrebbe schierarsi nella gara dell’Olimpico di domani sera contro il Milan con un 3-4-3. Paulo Fonseca, però, continua ad essere in piena emergenza in difesa. Con il confermatissimo Gianluca Mancini, protagonista sin qui di un’ottima stagione, dovrebbero infatti esserci l’ex della sfida, Bryan Cristante, arretrato dunque di qualche metro dalla posizione di centrocampo, ed il brasiliano Juan Jesus. Sicuramente la presenza dell’ex Atalanta e dell’ex rossonero, si potranno rivelare molto importanti nello scontro fisico con Zlatan Ibrahimovic, mentre il brasiliano potrebbe doversela vedere con la velocità di Ante Rebic, riuscendo a tenere botta. A centrocampo, invece, possibile superiorità numerica giallorossa, con Villar e Veretout centrali e Lorenzo Pellegrini pronto  dare una mano nel contrastare il rientrante Sandro Tonali e Franck Kessiè. Sfide interessanti, invece, sulle fasce.

Theo Hernandez, infatti, se la dovrà vedere con un redivivo Karsdorp, mentre Davide Calabria, apparso un pò meno brillante nelle ultime apparizioni, avrà un cliente scomodo ed in grande forma come Leonardo Spinazzola. Per Pioli, inoltre, importantissimi potrebbero essere Calhanoglu e Saelemaekers: il turco dovrà infatti offrire grande assistenza a Zlatan Ibrahimovic in attacco, mentre il belga potrebbe essere appunto importante in aiuto al terzino destro rossonero. Clienti scomodi, infine, per la coppia di ex e centrali del Milan, vale a dire Simon Kjaer e Alessio Romagnoli: il danese ed il capitano rossonero, infatti, dovranno vedersela con Borja Mayoral, che giocherà al posto di Dzeko infortunatosi in Europa League, e soprattutto l’armeno ex Arsenal Henrik Mkhitaryan, uno dei migliori calciatori di questo campionato. Milan che, poi, dovrebbe recuperare qualche certezza in più nel portiere, con Gigio Donnarumma che, al momento, sembrirebbe offrire qualche garanzia in più dello spagnolo della Roma Pau Lopez.

Roma-Milan, gara affidata a Guida: i precedenti

L’arbitro del posticipo dell’Olimpico tra Roma e Milan, con calcio di inizio domani sera per la 24° giornata di Serie A, sarà Marco Guida. Con il fischietto campano ci saranno i guardalinee Bindoni e Longo, mentre il quarto uomo sarà Piccinini. Var, invece, affidato ad Irrati coadiuvato da Cicconi. Sono 21 i precedenti per la formazione giallorossa, con 9 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte. I rossoneri, invece, hanno incrociato il fischietto di Torre Annunziata in 28 occasioni, con 11 vittorie, 9 pareggi ed 8 sconfitte.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search