in

Udinese, sosta amara: testa a Parma, vietato sbagliare

Luca Gotti, allenatore dell'Udinese
Luca Gotti, tecnico dell'Udinese

Con zero gol fatti e quattro subiti, l’Udinese dopo tre giornate occupa la penultima posizione della classifica di Serie A, davanti al neopromosso Crotone. Sosta amara per l’undici di Luca Gotti, che conferma la sensazione comune a tutti quelli che hanno seguito le sfide dei bianconeri finora. De Paul  e compagni, infatti, hanno raccolto meno di quanto meritassero. Lo si legge dai freddi numeri, che parlano di due sconfitte di misura ed una con il 2-0 segnato mentre tutti in attacco si tentava di recuperare. Lo certificano una buone mole di occasioni prodotte, che si è scontrata con lo scarso cinismo delle punte friulane.

In Udinese-RomaOkakaLasagna hanno avuto ottime occasioni. La via della rete, però, è rimandata dopo la pausa delle Nazionali, in cui Gotti ne perderà pochi ma comunque funzionali – De Paul su tutti – al gioco che ha in mente.

Udinese, ora c’è il Parma: rischio match ad alta tensione

Il merito di Gotti sulla panchina dell’Udinese è quello di aver ridato, sin da dopo il lockdown, un’identità ad una squadra che ormai si avvicinava allo status di ente vuoto, contenitore di calciatori in rampa di lancio. Ed invece, è giunta la salvezza anche grazie ai pesanti successi contro Juventus Roma, per poi iniziare questo campionato e pensare al remake con i giallorossi con rammarico e fastidio. Già, perché se Becao – una delle scoperti più piacevoli – regala a Pedro il pallone dell’1-0, allora anche l’aplomb di Gotti viene messo a dura prova.

LEGGI ANCHE  Udinese-Genoa, Gotti elogia i suoi: "La sorte ci ha sorriso"

A Nazionali terminate, l’Udinese si ritroverà ancora alla Dacia Arena. Avversario di turno, il Parma, atteso oggi dall’impegno casalingo con il Verona. Una sconfitta significherebbe per i ducali presentarsi a Udine nella stessa situazione del club bianconero. E’ soltanto inizio stagione, ma il famoso vietato sbagliare già campeggia sulle teste dei diverse squadre di Serie A. Sbloccare un gioco piacevole ma poco cinico con una vittoria rilasserebbe per un attimo Gotti e i suoi, per evitare di scivolare in una complicatissima lotto salvezza.

Vota Articolo

749 points
Upvote Downvote
Cristiano Ronaldo e Alvaro Morata (Juventus)

Juventus-Napoli, Serie A un rebus pericoloso: regna l’incertezza

Calciomercato Inter, Nicolò Barella nel mirino dell'Atletico Madrid

Lazio-Inter Hesgoal streaming gratis: dove vedere la gara in diretta live