in

US Open, Djokovic: “Sconfitta difficile da digerire, a New York ho sentito qualcosa che non avevo mai provato”

Il tennista Novak Djokovic si è espresso dopo la sconfitta nella finale dello US Open contro Daniil Medvedev per 0-3, che ha impedito al serbo di entrare nella storia del tennis

Djokovic, n°1 del tennis mondiale
Djokovic, n°1 del tennis mondiale

Una finale che lascia tanto amaro in bocca a Novak Djokovic. Ad un passo dall’impresa storica del Grande Slam, il serbo si è dovuto arrendere per 0-3 (4-6, 4-6, 4-6) in finale a Daniil Medvedev, che ha coronato il sogno di vincere uno Slam. Il N°1 al mondo ha commentato così la sconfitta in conferenza stampa: “È difficile da digerire questa sconfitta, voglio dire, considerando tutto ciò che era in gioco. Ma d’altra parte ho sentito qualcosa che non ho mai provato nella mia vita qui a New York. La folla mi ha reso molto speciale. Mi hanno piacevolmente sorpreso”.

Ha continuato: “Non lo sapevo, non mi aspettavo nulla, ma la quantità di supporto, energia e amore che ho ricevuto dalla folla è qualcosa che ricorderò per sempre. Voglio dire, questo è il motivo per il passaggio in cui ho pianto. L’emozione, l’energia era così forte. Voglio dire, è forte quanto vincere 21 tornei del Grande Slam. È così che mi sentivo, onestamente. Mi sentivo molto, molto speciale“.