Valencia, insulti razzisti a Diakhaby: match sospeso a Cadice

Cadice-Valencia è stata scandita da un episodio razziale con Diakhaby come protagonista. Il match è stato sospeso a lungo e i suoi compagni lo hanno appoggiato nella decisione di abbandonare momentaneamente il campo

Diakhaby (Valencia)
Diakhaby (Valencia)

Un altro episodio si iscrive alla triste pagina degli insulti razzisti nel calcio. Protagonista in negativo Mouctar Diakhaby, calciatore del Valencia che ha abbandonato il campo contro il Cadice in seguito ad un diverbio. Lo scontro ha visto come protagonisti il francese e Juan Cala, autore del momentaneo gol del vantaggio di casa. Il loro faccia a faccia, a detta di Diakhaby, è stato condito da pesanti insulti razzisti che hanno portato il difensore del Valencia ad uscire dal campo.

Prima della ripresa del gioco sono trascorsi alcuni minuti, con l squadra che ha donato totale appoggio al compagno lasciando il campo per 15 minuti. Al termine dei quali, proprio Diakhaby ha esortato tutti a ripartire e per il fatto ha rimediato anche un’ammonizione. Sia lui che Cala sono stati sostituiti dai rispettivi tecnici, per evitare ulteriori scorie durante Cadice-Valencia.

Francesco Flachi, ex Fiorentina e Sampdoria

Francesco Flachi in ESCLUSIVA: “Rimpianto Fiorentina, orgoglio Sampdoria. A Genova come Antognoni! Contro l’Inter…”

Greenwood

Manchester United, Greenwood fa centro: +4 sul Leicester