Vigilia di Spagna-Italia: la conferenza stampa di Folorunsho

Alla vigilia di Spagna-Italia, match della seconda giornata della fase a gironi di Euro 2024, Folorunsho ha parlato in conferenza stampa accanto a Spalletti: "Per me questo è solo un altro punto di partenza"

Riccardo Siciliano A cura di Riccardo Siciliano ItaliaCampionato Europeo

Domani, giovedì 20 giugno, è in programma il match tra Spagna e Italia, valevole per la seconda giornata del girone B di Euro 2024. Le due nazionali si contendono il primo posto in testa al raggruppamento: la Furie Rosse ha superato senza problema la Croazia con un netto 3-0, mentre gli azzurri hanno battuto in rimonta 2-1 l’Albania.

L’incontro è in programma alle ore 21:00 a Gelsenkirchen, arbitra lo sloveno Vincic. Alla vigilia della sfida, accanto a Luciano Spalletti in conferenza stampa è intervenuto Michael Folorunsho, alla prima grande competizione internazionale della carriera.

Le parole di Folorunsho

Queste le parole del centrocampista del Verona: “Penso che stiamo preparando bene la partita, stiamo lavorando duro. Se giocherà dall’inizio non lo so, questo dovete chiederlo al mister. Sono pronto a giocare ed è già un onore per me essere qui”.

Sull’emozione di vestire la maglia azzurra: “Era impossibile per me pensare di essere qui 12 mesi fa, non lo avrei mai potuto immaginare. Alla base di tutto ciò c’è il duro lavoro. Non ho mai smesso di sognare e questo mi spinge a dare il meglio. Quando arrivi a un certo livello devi lavorare ancora di più per assicurarti di rimanerci. Per me questo è solo un altro punto di partenza”.

Sull’atmosfera in Germania: “C’è una bellissima atmosfera, è una sensazione bellissima trovare gli italiani che sono qui in Germania pronti ad abbracciarci e a sostenerci ogni volta che usciamo dall’albergo. Siamo molto contenti di aver regalato una gioia agli italiani che sono qui, vogliamo continuare a renderli orgogliosi di noi”.

La stagione di Folorunsho

Dopo un’ottima annata nel 2022-2023 in Serie B con la maglia del Bari, Folorunsho si è confermato anche nel massimo campionato italiano con il Verona. Il centrocampista classe 1998 è stato uno degli elementi fondamentali di Marco Baroni per la miracolosa salvezza raggiunta.

Il calciatore ha collezionato 35 presenze in Serie A, realizzando ben 5 gol e 1 assist. Sabato contro l’Albania ha fatto il suo debutto assoluto agli Europei, subentrando nei minuti di recupero a Nicolò Barella. Dopo l’Euro 2024 farà ritorno al Napoli, dove sarà valutato da Antonio Conte.