in

Vincenzo Grifo, dagli esordi alla consacrazione con il Friburgo

Vincenzo Grifo, esterno sinistro del Friburgo e della Nazionale italiana
Vincenzo Grifo, esterno sinistro del Friburgo e della Nazionale italiana

Vincenzo Grifo sembra avere finalmente trovato la sua dimensione nel Friburgo, squadra con la quale era esploso e nella quale è tornato l’anno scorso dopo anni di pellegrinaggio in Bundesliga. Calciatore tedesco, nato a Pforzheim, ma con cittadinanza italiana, entrambi i genitori sono di origini italiane, madre leccese e padre siciliano (Naro). I primi passi calcistici li muove all’Hoffenheim nel quale però non riesce a trovare lo spazio necessario. Seguono due anni di prestiti prima al Dinamo Dresda, poi al Francoforte fino a quando non arriva la chiamata del Friburgo.

Grazie alle sue giocate i brasiliani di Bresigau riescono a vincere il campionato centrando la promozione in Bundesliga. L’anno successivo, anche nella massima serie, l’italo-tedesco riesce a confermarsi: 6 gol e doppia cifra di assist. Un’annata da protagonista che vale la chiamata di una big del calcio tedesco il Borussia Monchengladbach. La stagione con i Puledri è però alquanto deludente e l’anno successivo il trequartista viene ceduto all’Hoffenheim. In questa stagione, seppur non particolarmente brillante, arriva la chiamata della nazionale italiana di Roberto Mancini.

Vincenzo Grifo, attaccante del Friburgo
Vincenzo Grifo, attaccante del Friburgo

Come ha descritto lo stesso giocatore a T-Online: “Quando mi chiamò il tecnico il mio cuore batteva quattro volte più del normale“. L’esordio con gli azzurri è il 20 Novembre 2018 contro gli Stati Uniti nel quale l’italo-tedesco indossa la maglia numero 10. Un sogno che si ripete poi un anno dopo quando è titolare nella gara ItaliaLiechtenstein. Dopo varie parentesi, con più ombre che luci, il giocatore ritorna al Friburgo dove ritrova il suo vecchio allenatore Christian Streich che ha sempre puntato molto sulle sue qualità.

Nella “sua città” Grifo sembra rinascere e fornisce una serie di prestazioni di livello. Il trequartista ora vuole provare a riportare il Friburgo al successo e, visto l’inizio di campionato, portarlo ad una salvezza tranquilla. L’ottimo avvio di stagione dell’italo-tedesco sembra essere il giusto il punto di partenza per poter guadagnarsi un posto nei 23 di Mancini in vista del prossimo campionato europeo.

Vota Articolo

659 points
Upvote Downvote
Maurizio Zamparini, ex presidente del Palermo

Zamparini a Dybala: “Lascia la Juventus, vai al Real Madrid…”

Paolo Maldini, responsabile dell'area tecnica del Milan (foto by @imagephotoagency)

Calciomercato Milan, non solo Thauvin: Maldini sfida Arsenal e Lipsia