Zirkzee, fai la tua scelta: il nuovo Milan, la Juventus di Motta, la Premier League

La quiete prima della tempesta per quanto riguarda il futuro di Joshua Zirkzee: fase di fisiologico stand-by sul mercato, ma presto l'olandese potrebbe essere chiamato ad una scelta: il nuovo Milan di Fonseca, la Juventus del "suo" mister Thiago Motta, il fascino della Premier League

Lorenzo Zucchiatti A cura di Lorenzo Zucchiatti

Calciomercato, Pronostici e Consigli: seguici anche su ...

Fa quasi specie non sentir parlare assiduamente di Joshua Zirkzee da un paio di giorni, come se fosse diventata una dipendenza dell’ultimo periodo alla quale non riusciamo a fare a meno. Questo perché la questione futuro dell’olandese, lasciato a sorpresa fuori dalla lista dei convocati dell’Olanda di Koeman per l’Europeo, è di fatto in stand-by, in attesa che le sue pretendenti, Milan e Juventus su tutti, sistemino la loro situazione interna per poi occuparsi di lui.

La situazione a livello di compenso da corrispondere al Bologna è chiara e nota a tutti: c’è una clausola, valida dal 1 luglio al 15 agosto, con la quale è possibile aggiudicarsi Zirkzee per 40 milioni, una cifra importante ma onesta per uno dei prospetti migliori tra gli attaccanti europei. Anche trovare un accordo per lo stipendio non dovrebbe costituire un grosso problema, mentre l’inghippo più grande sarebbero probabilmente le alte commissioni per gli agenti.

Certo è che, per un motivo o per l’altro, la lotta tra pretendenti all’ex Bayern Monaco rischia di accendersi in estate, e se le squadre a pagare la clausola fossero più di una, ecco che Zirkzee sarebbe chiamato ad una scelta. La possibilità di rimanere in Serie A c’è ed è concreta, ma la Premier League resta un richiamo forte per qualsiasi giocatore.

All-in Milan e opportunità Juve: l’Arsenal tenta Zirkzee

Chi sembra intenzionata a preparare l’all-in per Zirkzee è il Milan, che come nessun altro in Italia, oltre al Napoli, necessita di un nuovo numero 9 su cui costruire le proprie fortune future. Dopo una stagione opaca e l’addio di Giroud, serve un nome che fomenti l’ambiente e prenda per mano la squadra, in un calciomercato che, segnala la Gazzetta dello Sport, regali al probabile prossimo tecnico Fonseca una rosa all’altezza, che faccia ricredere molti tifosi scettici su di lui.

Diversa è la situazione della Juventus, che potrebbe diventare un’opportunità nel corso dell’estate. Anche i bianconeri sono in odore di rivoluzione con lo stanziamento di Thiago Motta al posto di Allegri, e se un irrequieto Chiesa dovesse lasciare la Continassa, ecco che il pupillo dell’ormai ex tecnico del Bologna si candiderebbe a sostituto.

Come detto però, in Premier League osservano ed hanno una potenza economica differente. L’Arsenal si prepara ad un rinnovo faraonico per Arteta (quasi 24 milioni a stagione), che lo farà diventare l’allenatore più pagato d’Inghilterra, anche più di Guardiola. Il primo regalo sarà una punta di spessore, vista la delusione Gabriel Jesus, con Joshua che piace molto al mondo Gunners per la mobilità, il fisico e il modo di interpretare il ruolo.

Le opzioni non mancano insomma, ma al classe 2001 di Schiedam non resta che attendere novità, aspettando di vedere se qualcuno pagherà la clausola. Il nuovo Milan, la Juventus di Thiago Motta e l’Arsenal degli eterni secondi, questi, per il momento, i possibili scenari. In stile Ash dei Pokemon di fronte a Charmander, Squirtle e Bulbasaur, fai la tua scelta Zirkzee.