Croazia-Italia, 10 anni fa l’ultima al Mondiale: Darmian ancora protagonista

A 10 anni dall'ultima partita al Mondiale, l'Italia va incontro a una nuova sfida decisiva, questa volta agli Europei e contro la Croazia: a legare le due date è la presenza di Matteo Darmian, unico superstite del 2014

A cura di Riccardo Siciliano ItaliaCampionato Europeo

Questa sera, lunedì 24 giugno, l’Italia affronterà la Croazia nella partita della fase a gironi di Euro 2024. Dopo la sconfitta subita giovedì sera contro la Spagna, gli azzurri cercano riscatto per strappare il pass per gli ottavi di finale: alla squadra di Spalletti basta un solo punto per chiudere al secondo posto nel raggruppamento alle spalle delle Furie Rosse.

Quella di oggi non è una data come tutte le altre. Infatti, esattamente 10 anni fa, il 24 giugno del 2014, l’Italia disputava la sua ultima partita a un Mondiale. Come quella volta contro l’Uruguay, la Nazionale azzurra cerca di raggiungere la fase a eliminazione diretta e a legare le due partite potrebbe essere la presenza in campo di Matteo Darmian.

Il legame con il Mondiale del 2014

In Brasile, precisamente all’Arena das Dunas di Natal, l’Italia di Cesare Prendelli affrontava l’Uruguay per provare a strappare il passaggio agli ottavi di finale della Coppa del Mondo, in un girone composto anche da Costa Rica e Uruguay. Dopo la vittoria all’esordio contro l’Inghilterra per 2-1 e il ko con la Costa Rica per 1-0, gli azzurri dovettero arrendersi all’1-0 firmato da Godin, in un match passato alla storia per il morso di Suarez a Chiellini.

10 anni dopo, la squadra di Spalletti si trova nella stessa identica situazione: vittoria all’esordio per 2-1 e sconfitta per 1-0 nella seconda partita. Oggi l’Italia va incontro a una nuova sfida decisiva, che potrebbe essere importante per lasciarsi alle spalle le ultime due mancate qualificazione ai Mondiali.

Matteo Darmian è l’unico superstite dei Mondiali del 2014 e dovrebbe essere uno degli uomini chiave contro la Croazia questa sera. Infatti, l’esterno dell’Inter dovrebbe prendere il posto di Dimarco nell’undici titolare, nella speranza che il risultato questo volta sia diverso.

A cura di Riccardo Siciliano
Nato a Roma il 22 gennaio 2001, amante del calcio e dello sport a 360°. Laureato in Comunicazione, costruisco il mio futuro sulle mie due grandi passioni
Lettura: Croazia-Italia, 10 anni fa l’ultima al Mondiale: Darmian ancora protagonista