Douglas Luiz è il tuo momento: la Juventus cambia pelle

Il momento di Douglas Luiz è finalmente arrivato, con la Juventus che è pronta a cambiare la sua pelle

Lorenzo Gulino A cura di Lorenzo Gulino Juventus

Thiago Motta, un nome e tanti retroscena. Dal suo arrivo in casa Juventus di cose ne sono cambiate molte, a partite dal modulo fino ad arrivare alle strategie di calciomercato. La voglia di dare vita ad un gioco propositivo spinge il neo tecnico ad optare per un 4-3-3 oppure, all’occorrenza, ad un 4-2-3-1. Ma questo non basta. Ben lontana dall’idea Allegriana di calcio, l’ex allenatore del Bologna è pronto a dare il via ad una rivoluzione che passa anche dai rinforzi.

Il primo fra tutti è quello di Douglas Luiz. Un centrocampista a tutto tondo che la Juventus vuole chiudere già nell’arco dei prossimi giorni. Entro mercoledì 26 giugno arriveranno le visite mediche e, a quel punto, sarà tempo di mettere nero su bianco quanto pattuito. Un nome che non spicca se ci si pensa bene, ma al quale tutti dovrebbero prestare maggiore attenzione.

Partiamo da un dato generico, ovvero la classifica. L’Aston Villa, squadra in cui milita Douglas Luiz, ha concluso al 4° posto e il centrocampista è stato un titolare inamovibile per tutto l’arco della stagione. Le 35 partite disputate, con una percentuale di titolarità pari al 72%, accompagnata dall’88% di minuti giocati ne sono la testimonianza assoluta. Insomma una vera e propria certezza che Thiago Motta non vede l’ora di accogliere nella propria squadra.

Douglas Luiz: l’ascesa del tuttofare

Il momento di approdare in un grande club è finalmente arrivato per Douglas Luiz. Eppure questo discorso sembra paradossale. Com’è possibile che un calciatore con le sue doti, e soprattutto con i suoi numeri, non sia mai stato preso in considerazione da importanti società? Una breve parentesi al Manchester City non cancella la parvenza di un giocatore potenzialmente esorbitante, ma sul quale nessuno ha mai puntato a dovere.

9 gol e 5 assist in Premier League non si fanno per caso e la Juventus ha notato ciò. All’età di 26 anni, però, Douglas Luiz ha deciso di premere l’acceleratore, mettere a tacere ogni dubbio nei suoi confronti e la Vecchia Signora ha risposto presente. A separare la società bianconera e il brasiliano sono gli ultimi dettagli, gli stessi che Thiago Motta sa di poter pretendere dal centrocampista.

L’allenatore, da ex del ruolo, saprà toccare le corde giuste e rendere ancor più decisivo un calciatore potenzialmente importante. Qui attenzione alla posizione in campo. L’intenzione di Thiago Motta è chiara e vede il suo punto decisivo nel modulo utilizzato. Il 4-3-3 richiama, senza ombra di dubbio, le caratteristiche di inserimento del brasiliano che potrà sfruttare la sua fisicità e la sua abilità nel finalizzare. Al contrario, invece, nel caso del 4-2-3-1 Douglas Luiz saprà erigere una diga con il fine di proteggere la difesa dalle offensive avversarie.

La prima soluzione potrebbe essere quella più veritiera, permettendo così a Douglas Luiz di spaziare sul fronte d’attacco. La fiducia riposta nel brasiliano è molta, nonostante sarà il campo a dare le sue dimostrazioni. I tifosi della Juventus sperano che questo colpo possa veramente cambiare le carte in tavola e la pelle di una squadra alla ricerca di quell’imprevedibilità che è sempre mancata.

Si Parla di: