Juventus, McKennie ai saluti: Mourinho affonda il colpo

Weston McKennie è ai titoli di coda con la Juventus, in attesa dell'offerta giusta: Mourinho ha messo gli occhi sul centrocampista, pronto ad affondare il colpo

Lorenzo Ferrai A cura di Lorenzo Ferrai

Weston McKennie non è stato inserito nell’affare che ha portato Douglas Luiz alla Juventus (ancora in attesa di ufficialità). Il centrocampista rimane comunque in partenza, visto che Thiago Motta non sembra avere intenzione di puntare sullo statunitense, il cui futuro si disegna così lontano dalla Continassa. Sulle sue tracce ci sarebbe il Fenerbahce di José Mourinho.

Lo Special One avrebbe puntato McKennie, ritenendolo il profilo giusto per rinforzare la mediana turca. Lo riferisce La Stampa, secondo cui il giocatore gradirebbe la destinazione. Il centrocampista statunitense potrebbe anche aprire al trasferimento, così come la Juventus, propensa a concludere l’operazione il prima possibile, anche per avere a disposizione un tesoretto volto a imbastire la campagna acquisti.

Dopo quattro stagioni senza troppi acuti, McKennie è ai titoli di coda con la Juventus, che ha la possibilità di alleggerire il monte ingaggi. L’americano percepisce circa 2,5 milioni, con i bianconeri in attesa di un’offerta da parte del Fenerbahce, con Mourinho pronto ad affondare il colpo.

Anche Milik e Kostic in partenza

McKennie è solo il primo dei possibili partenti in casa Juve. La lista degli esuberi alla Continassa è piuttosto lunga, con l’americano è in buona compagnia. Difatti, Giuntoli spera di piazzare anche Filip Kostic e Arkadiusz Milik. Entrambi potrebbero lasciare Torino nelle prossime settimane, magari anche rientrando nella trattativa che porterebbe Khephren Thuram in bianconero.

Giuntoli avrebbe proposto uno dei due giocatori al Nizza, come eventuale contropartita per ammorbidire le richieste del club francese. Il quotidiano riporta anche di una possibile uscita di Soulé, a fronte però dell’offerta giusta. La Juventus potrebbe privarsi dell’argentino per una cifra intorno ai 40 milioni. L’offerta giusta potrebbe arrivare nelle prossime settimane.

Si Parla di: