Lautaro, l’amore o i soldi? L’Inter incontra l’agente e pretende chiarezza

Non si risolverà in breve tempo la questione rinnovo di Lautaro, o almeno questa è la sensazione: l'Inter incontra l'agente dell'argentino, ma ancora non c'è la fumata bianca, con il capitano nerazzurro chiamato a scegliere tra l'amore della sua gente e i soldi

Lorenzo Zucchiatti A cura di Lorenzo Zucchiatti Inter

Fidarsi è bene non fidarsi è meglio, e lo ha imparato a sua spese l’Inter con il caso Skriniar dell’anno scorso, assolutamente da non ripetere. Ed ecco che l’estate 2024 rischia di scaldarsi già agli albori di giungo, con il rinnovo di Lautaro Martinez che, da semplice formalità, si sta pian pianino trasformando in un rompicapo non troppo semplice da sciogliere.

Le parti hanno per mesi dispensato tranquillità e rilassatezza circa la buona riuscita dell’affare, eppure eccoci qua a raccontare una realtà decisamente più ingarbugliata. Come riportato da Sky Sport, si è svolto oggi, giovedì 30 maggio, un primo incontro interlocutorio tra dirigenza e l’agente dell’argentino Alejandro Camano, dal quale sono emerse due realtà contrapposte.

La volontà di Lautaro di legarsi ancora all’Inter e viceversa, la distanza importate tra domanda del giocatore e offerta del club. Va da se che, insieme al meglio avviato rinnovo di Barella, il prolungamento dell’ex Racing Club è la priorità assoluta, e nuovi contatti con il suo entourage sono previsti nei prossimi giorni. Ciò che manca però è chiarezza sulla volontà del capitano dell’Inter, e i tifosi cominciano a mugugnare.

Lautaro, Inter

Lautaro chiede l’impossibile: mossa per la cessione?

Le conclusioni a cui facilmente si può giungere con ciò che conosciamo oggi della vicenda sono intuitive: l’offerta dell’Inter si aggira intorno agli 8 milioni più bonus, quasi a sfiorare i 10, mentre l’argentino non vuole meno di 12 milioni di sola parte fissa. Lautaro chiede semplicemente l’impossibile, una cifra che sa benissimo che non è alla portata del suo club, a maggior ragione in un momento delicato come il passaggio di proprietà ad Oaktree.

Perché dunque quest’ostinazione? Ciò che poi spazientisce non poco i tifosi sono le dichiarazioni di Lautaro che si affiancano a tale situazione preoccupante, con il capitano che continua a professare il suo amore per l’Inter, la sua voglia di rimanere al timone, di non avere nessun altra squadra in mente. Parole che cozzano con richieste irrealistiche, che fanno quasi pensare ad una mossa per forzare la cessione.

Eppure si continua a professare tranquillità, tanto dal giocatore quanto da un sereno Marotta, convinto che il senso di appartenenza del classe ’97 alla fine prevarrà. A noi non resta che attendere che questo velo di incertezza venga tolto, ma più passa il tempo più l’Inter pretende chiarezza da quello che è il giocatore chiave della rosa. L’amore o i soldi: cosa prevarrà per Lautaro?