Lazio, Lotito blinda la difesa: Gila è uno dei punti fermi

Mario Gila sarà uno dei punti fermi della Lazio in vista della prossima stagione: il presidente Lotito lo ha infatti blindato, considerandolo praticamente incedibile

Francesco Mazza A cura di Francesco Mazza LazioSerie A

Dopo il secondo posto ottenuto alle spalle del Napoli nel 2022/2023, in questa stagione la Lazio ha fatto decisamente più fatica, vivendo tra numerosi alti e bassi. I biancocelesti sono passati anche attraverso le difficoltà del cambio in panchina, con le dimissioni di Maurizio Sarri che hanno portato all’arrivo di Igor Tudor. Le incomprensioni a livello di futuro con il tecnico croato sono però costate il posto all’ex Marsiglia, con Marco Baroni che ha preso così il suo posto.

Ora i biancocelesti dovranno costruirgli una squadra competitiva, per provare a migliorare il settimo posto con cui ha concluso il campionato. In queste settimane però la Lazio ha dovuto fare i conti con le perdite di Luis Alberto e Felipe Anderson, alle quali andrà posto rimedio. Oltre a trovare nuove pedine per la rosa capitolina, con Lotito che punta il gioiellino della Juventus, il presidente biancoceleste starebbe anche pensando a blindare la difesa.

Gila si è conquistato la fiducia: rifiutate due offerte

Il reparto difensivo della Lazio, nella prossima stagione, potrà contare su un giocatore che, dopo essere arrivato in Italia dal Real Madrid nel 2021, sembrava un oggetto misterioso, ma che con il tempo è diventato un elemento sempre più importante. Dallo scorso mese di dicembre, Mario Gila si è preso il posto da titolare, diventando uno dei perni del reparto e risultato, al termine dell’annata, uno dei più positivi per continuità di rendimento.

Grazie alle sue prestazioni, il centrale spagnolo si sarebbe guadagnato la riconferma, con il club che lo considererebbe praticamente incedibile. Stando infatti a quanto riportato da Il Messaggero, la Lazio punta forte sul classe 2000, tanto da non essere disposta ad ascoltare possibili interessamenti. Proprio a questo riguardo, i biancocelesti avrebbero infatti rifiutato due offerte importanti da top club europei, a dimostrazione della fiducia nei suoi confronti.

Acquistato per circa 6 milioni di euro dai Blancos, la formazione capitolina avrebbe stipulato un accordo con quest’ultimi, garantendogli una prelazione in caso di cessione, con anche un’ulteriore 50% da versare nelle casse degli spagnoli per una futura rivendita. Niente di tutto questo dovrebbe però accadere in questa finestra di mercato, con Gila pronto a ricominciare con la consapevolezza di aver acquisito lo status di giocatore importante.