Lazio sul mercato, corsa a 3 per Kailonda Gaspar: non solo Stengs sulla trequarti

Pianifica manovre pesanti la Lazio sul mercato: Lotito si lancia in una corsa a tre per il difensore Kailonda Gaspar, mentre per la trequarti due profili si aggiungono a quello di Stengs, per trovare il perfetto post Luis Alberto

Lorenzo Zucchiatti A cura di Lorenzo Zucchiatti CagliariJuventusLazioLecceUdinese

Insediatosi Baroni, è tempo di mercato per la Lazio, per costruire una squadra che spazzi via i malumori dell’ultimo periodo e le polemiche post dimissioni di Tudor. All’orizzonte una stagione che deve essere di rinascita, di riconquista di quella Champions League che Sarri aveva portato grazie ad un grandioso secondo posto.

Impazza la sfida con la Fiorentina per Colpani, mentre davanti si continua a lavorare al doppio colpo Dia-Noslin. Due colpi sono già arrivati, Tchaouna e Dele-Bashiru, ma serve qualcosa in più per stare nei paini alti della classifica. Un nuovo rinforzo potrebbe arrivare in difesa, ma la corsa per Kailonda Gaspar è a 3.

Lecce e Cagliari su Kailonda Gaspar: la Lazio si inserisce

Da qualche giorno, tramite notizia di Gianluca Di Marzio, circola questo nuovo nome in ottica Italia. Il roccioso difensore classe ’97 si è messo in mostra nell’Estrela quest’anno, in prima divisione portoghese, e fa gola per le doti fisiche a sua diposizione. Il Lecce è stata la prima a muoversi per lui, il Cagliari gli ha fatto seguito e fa concorrenza, ma stando ad A Bola c’è di più.

La Lazio si inserisce, e nelle ultime ore avrebbe chiesto informazioni sull’angolano, una pedina che potrebbe andare a rimpolpare un reparto un po’ corto a livello numerico. Kailonda Gaspar ha una clausola da 7 milioni, ma la sensazione è che si possa trattare anche per una cifra leggermente inferiore.

Stengs la priorità, seguono Samardzic e Soulè

Discorsi sulla difesa però che non potranno mai avere la stessa priorità della trequarti, una zona in cui l’addio di Luis Alberto lascia un vuoto enorme. Calvin Stengs rimane l’obbiettivo principale su cui si continua a lavorare, anche se il Feyenoord chiede come contropartita un Isaksen su cui la società biancoceleste punta molto. Lotito si guarda dunque intorno.

Occhio ad un Samardzic mai tramontato nelle idee della Lazio e, forse, finalmente pronto a lasciare l’Udinese dopo i tentativi delle ultime due sessioni di mercato. Il sogno poi è un Soulè che non sembra essere nei piani della Juventus, e che può diventare un’occasione di mercato per la Lazio e non solo. Idee che verranno sviluppate nelle prossime settimane, per regalare a Baroni una squadra competitiva.